Vento e Pioggia  

Teatro dell'Angelo

data evento martedì 13 marzo 2012 | giovedì 5 aprile 2012

Comunicato stampa La commedia di Patrizio La Bella, già autore dell’omonimo romanzo che ha ispirato lo spettacolo, è la vera storia di un padre eroinomane, Gianni La Bella e dei suoi tre figli. È una commedia popolare dal linguaggio volutamente colorito che rispecchia fedelmente l'intercalare, le espressioni idiomatiche e gli scenari della Roma compresa fra gli anni sessanta e settanta. Un ritratto poetico e grottesco di quella generazione inconsapevole e senza via di scampo che scambiò l'eroina per il Nirvana.

“VENTO E PIOGGIA”
Soluzione finale
Dal libro “Vento e Pioggia” di Patrizio La Bella

Elda Alvigini, Brenno Placido, Giorgio Caputo,
Patrizio La Bella, Edoardo Pesce, Tiziano La Bella

Musiche Roberto Angelini
Direzione artistica Lorenzo Terranera
Regia Patrizio La Bella

I seguenti contenuti degli articoli sono frutto di comunicati stampa e segnalazioni da internet, invitiamo pertanto i visitatori a verificare ed approfondire l'argomento trattato nel sito web collegato all'evento.
Comunicato stampa Comunicato stampa

Teatro dellIl testo racconta l’avventura surreale, irreverente, grottesca, amara, ironica e dissacrante di tre fratelli costretti fin dall’adolescenza a fare da padre al proprio genitore tossico dipendente dal 1973, giorno della nascita dell’ultimo figlio, al 2005, anno della sua morte, che in questo interminabile sacrificio umano e generazionale ne ha combinate di tutti i colori.

La commedia ha fissato due momenti essenziali, fondamentali soprattutto per lo svolgimento narrativo drammaturgico: i sei anni trascorsi in un carcere Thailandese a Bangkok, e gli ultimi tre giorni di assurda agonia nel reparto di oncologia dell’ospedale Romano San Filippo Neri.
I tre figli, alla fine degli anni novanta, decidono di andare a trovare Gianni, detenuto nel carcere di Bangkok con l’accusa di detenzione e spaccio internazionale di eroina. Lì, nella sala d’aspetto del penitenziario, prende vita un gioco delle parti tipicamente all’italiana. Si affonda sui ricordi, i vecchi dissapori familiari, le insperate aspettative, ma soprattutto sull’amore incondizionato, mai confessato, di tre ragazzi inconsapevolmente coinvolti in qualcosa che non hanno potuto evitare.

L’attesa dell’incontro dura tutto il primo atto. È un’attesa emozionale, emozionante. Un’attesa gioiosa, divertente, che culmina con la stoccata finale del solito Gianni: “perché avete speso tutti sti soldi per venire qui…n’era mejo se mi mettevate un po’ de robba nel parmigiano e me la spedivate?”

Nel secondo atto le dinamiche individuali subiscono un’inevitabile variazione.. Gianni si prepara all’addio, al culmine della sua esistenza e lo farà in grande stile, come natura detta.

Tutte le sere ore 21.00, domenica e festivi ore 17.30

Indirizzo evento

Indirizzo evento Via Simone De Saint Bon 19

Distanza dal Centro di Roma: 3,723 chilometri a nord ovest

Segnala evento

Rimani aggiornato sui migliori eventi culturali a Roma

Iscriviti alla Newsletter od ai Feed RSS di Info.roma.it