Casa del Burcardo

Data: 1491 / 1506

Localizzazione Autori Casati e Famiglie collegateStoria

Nel 1491, Johanne Burckhard di Strasburgo, avvia i lavori per la costruzione della sua residenza romana. Italianizzato in Giovanni Burcardo, era cerimoniere e diarista presso la corte di Alessandro VI Borgia.

Viene realizzato un palazzetto composto da due sezioni, separate da una piccola corte. La parte nobile su via del Sudario, quella destinata alla servit¨ su via dei Barbieri.

Gli elementi decorativi sono un raro esempio di stile gotico a Roma. Probabilmente sono opera degli stessi scalpellini tedeschi, impegnati in quel periodo per la realizzazione della chiesa di S. Maria dell'Anima.

Nell'edificio Ŕ incorporata una presistente torre medievale. Dal nome latino di Strasburgo (Argentoratum), f¨ ribattezzata Torre Argentina. Ben presto il toponimo si estese anche alla zona circostante.

Nel 1506, dopo la morte del Burcardo, la proprietÓ passa al Cardinale Giuliano Cesarini, giÓ proprietario di alcuni edifici limitrofi e con il quale aveva avuto una lunga vertenza giudiziari.

Il cortile Viene ridotto per meglio collegare le due zone. Il nuovo prospetto conserva sulla parete decorazioni grafite di gusto rinascimentale italiano.

Nel 1843, il duca Lorenzo Sforza Cesarini cede la proprietÓ, alla famiglia Torlonia, compreso il vicino Teatro Argentina.

Importanti restauri nel 1931 e nel 1961, hanno ripristinato l'antico aspetto..

L'edificio Ŕ ora la sede del Museo e della Biblioteca Teatrale della SocietÓ Italiana Autori ed Editori.

Rimani aggiornato sui migliori eventi culturali a Roma

Iscriviti alla Newsletter od ai Feed RSS di Info.roma.it