Descrizione PasseggiataDescrizione Passeggiata

Roma Arcaica: Prima di Romolo Re

Storia del mito tra Campidoglio e Foro Romano

Un percorso in tre tappe per scoprire le origini dei nomi, culti ed usanze degli antichi abitanti di Roma. Un racconto che, partendo dalla mitologia, offrirà una spiegazione degli avvenimenti storici del primo millennio a.C.

La prima tappa si svolgerà nella zona del Campidoglio e del Foro Romano; nella seconda racconteremo i miti e le storie relative all’area del Foro Boario e del Palatino; infine la terza, dove percorreremo la Valle della Dea Murcia, descrivendo anche come i Romani vivevano le giornate dedicate alle gare ippiche, fenomeno di costume dalle origini arcaiche.

Partendo dalla piazza del Campidoglio, faremo una breve descrizione della geografia del luogo nella protostoria: la valle del foro, i cosiddetti sette Colli (che solo in parte coincidono con quelli della tradizione), l’acquitrino del Velabrum. Scenderemo a valle percorrendo l’antica Scala Gemona, parlando di Giano e Saturno, Dèi primordiali dell'Età dell'Oro. Il racconto proseguirà con i Re Aborigeni, tra cui Fauno, un dio poliedrico, associato tanto al bene (la fecondità) quanto al male (l’Incubus e il demonio), per arrivare alle Tribù Romulee che tanto hanno a che fare con l’epica del Ratto delle Sabine, il tradimento di Tarpea e la triste fine di Remo, la vittoria su Acrone, il compromesso con Tito Tazio: nascono qui le cerimonie dell’Ovazione e del Trionfo.

Dall’alto dell’Arco di Settimio Severo, ci affacceremo sulla zona sacra del Comizio, con il Lapis Niger (forse il Sancta Sanctorum più antico) e la porta verso l’al di là. Passeggiando nei luoghi, parleremo dell’origine dei culti dei Lari e dei Penati, dei Càstori e di Giuturna. Faremo un parallelismo tra Augusto e Romolo e termineremo con una riflessione su Giulio Cesare: alea iacta est (secondo Svetonio, 70-126 d.C.) oppure alea iacta esto (secondo Plutarco, 45-120 d.C.)? Una lettera in più che cambia l’interpretazione dello spirito di Cesare quando varcò il Rubicone. Non sarà, quindi, una passeggiata descrittiva dei templi, ma un racconto dei luoghi e degli uomini che li vissero tremila anni fa.

Le passeggiate sono un occasione per rafforzare l'interazione tra gli associati, un incontro in cui condividere le proprie conoscenze ed esperienze. Non quindi un monologo di una guida, ma una passeggiata collettiva dove saranno particolarmente graditi l'interventi dei singoli associati, sempre con l'obbiettivo (rispettando il nostro Statuto) di approfondire la storia della città di Roma.

url Condividi pagina Condividi la pagina sui social network

Immagini PasseggiataImmagini Passeggiata


torna ad inizio pagina
torna ad inizio paginahome page trovavisite e passeggiatemeravigliemonumentieventigastronomialinkstradenewscondividi paginaricerca
Info.roma.it è un progetto sostenuto dai soci e dalle Donazioni. Contribuisci al suo sviluppo!    Ringraziamenti   Privacy policy