Cronologia Delitti

Cronologia della storia di roma

133 a.C.   a.U.c.

Il tribuno della plebe Tiberio Sempronio Gracco viene assassinato durante un comizio nei pressi del tempio capitolino.

44 a.C.   a.U.c.

15 Marzo: Caio Giulio Cesare viene assassinato nella Curia di Pompeo, a seguito di una congiura guidata da «Gaio Cassio, Marco e Decimo Bruto.

79 d.C.   a.U.c.

23 Settembre: Lino, successore di Pietro alla guida della comunità cristiana, viene martirizzato mediante decapitazione, per decreto del console Saturnino.

193 d.C.   a.U.c.

28 Marzo: La guardia pretoriana assalgono il palazzo imperiale. L'imperatore Pertinace viene attaccato presso la Coenatio Iovis e decapitato. La sua testa viene infilata su una lancia, e poi fatta sfilare per le strade di Roma. I Pretoriani, guidati da Quinto Emilio Leto, indicono un'asta per aggiudicare l'impero al miglior offerente. Vince il senatore Didio Giuliano, offrendo 25.000 sesterzi, e viene dichiarato imperatore.

1 Giugno: Il Senato romano condanna a morte l'imperatore Didio Giuliano, permettendo a Settimio Severo di conquistare il potere. Viene ucciso in un luogo remoto dai pretoriani, mediante decapitazione e sepolto al V miglio sulla via Labicana.

258 d.C.   a.U.c.

6 Agosto: Sisto II viene assassinato presso il Cimitero di Callisto.

472 d.C.   a.U.c.

11 Luglio: L'imperatore Antemio Procopio viene catturato e decapitato dai sostenitori di Ricimero.

998 d.C.   a.U.c.

29 Aprile: II marchese Eckard di Meissen, agli ordini dell'imperatore Ottone III, conquista la fortezza di Castel Sant’Angelo a Giovanni II dei Crescenzi, che viene decapitato,. Il suo cadavere appeso ad una forca innalzata sulle falde del colle verso la via Trionfale, soprannominato per questa malvagità “Mons Malus” e quindi Monte Mario.

1497 d.C.   a.U.c.

14 Giugno: Viene assassinato Giovanni Borgia, Duca di Gandia e figlio del Cardinale Rodrigo Borgia.

1503 d.C.   a.U.c.

11 Aprile: Il cuoco del cardinale Giovanni Michiel lo avvelena su istigazione di Cesare Borgia, che vuole ottenere le sue proprietà al pincio.

1524 d.C.   a.U.c.

28 Luglio: Un sicario mascherato del datario pontificio Monsignor Giberti, ferisce lo scrittore Pietro Aretino.

1793 d.C.   a.U.c.

13 Gennaio: Nicolas-Jean Hugou de Bassville, segretario dell'Ambasciatore francese a Napoli ed inviato a Roma per propagandare la causa della Rivoluzione francese, viene assalito dalla folla antirivoluzionaria e papalina mentre transita in carrozza per Via del Corso. Al grido “Morte ai giacobini!”, viene malmenato e colpito da un fendente di rasoio alla gola. La carrozza ripara a palazzo Palombara in piazza Colonna, dove Basseville era ospite con la sua famiglia del banchiere francese Moutte. Muore nelle sue stanze dopo alcune ore di agonia. A seguire, viene saccheggiato Palazzo Mancini, sede dell'Accademia di Francia.

1823 d.C.   a.U.c.

14 Giugno: A Palazzo Nunez di via Condotti, Vincenzo Chimenti uccise la moglie Teresa (allora balia di Napoleone, figlio minore di Gerolamo), e poi si suicida. In un biglietto spiegava di averlo fatto perché la moglie si era venduta a Gerolamo Bonaparte «per una vile moneta di scudi sette e quaranta due bajocchi» e che era stato «l'amore» della sua «riputazione» a costringerlo al delitto.

1875 d.C.   a.U.c.

6 Febbraio: Raffaele Sonzogno, direttore del giornale la Capitale, viene ucciso con tredici coltellate mentre si trovava in redazione a via dei Cesarini (attuale largo di torre argentina). L'assassino viene subito identificato come Pio Frezza, detto lo Spaghetto per la sua magrezza, un piccolo delinquente trasteverino.

13 Novembre: Si conclude il processo per il delitoo del giornalista Raffaele Sonzogno. Condannati all'ergastolo Pio Frezza (esecutore del delitto ) e come mandanti Giuseppe Luciani (garibaldino che fuggì con la moglie di Sonzogno), Michele Armati (ufficiale delle guardie municipali), Luigi Morelli, detto "Caporaletto", e Cornelio Farina.

1890 d.C.   a.U.c.

9 Luglio: Augusto Formilli volendo andare a vivere con l'amante, conduce la moglia sul Ponte di Ripetta e la getta nel fiume. La donna riesce ad aggrapparsi alla spalletta del ponte e l'uomo inizia a picchiarla facendola precipitare nel Tevere dove annega. Il corpo non viene ritrovato e il marito rischia il linciaggio prima di essere arrestato.

1896 d.C.   a.U.c.

30 Novembre: Assassinio della Contessa Lara, moglie del figlio del Ministro degli Esteri Pasquale Stanislao Mancini. L'omicidio avvenuto nel suo appartamento a via Sistina 27 ad opera dell'amante.

1910 d.C.   a.U.c.

2 Aprile: Il famoso bullo Romeo Ottaviani detto er Tinèa, mentre cammina in compagnia della moglie e del figlio per via del Moro, viene assalito e ferito al collo con un trincetto da un certo Bastiano er Sartoretto. Trasportato in gravi condizioni all'Ospedale della Consolazione, muore dopo due giorni di agonia.

1917 d.C.   a.U.c.

31 Ottobre: Uno squilibrato uccide nella sua anticamera a palazzo Giustiniani Achille Ballori, Sovrano Gran Commendatore del Rito scozzese antico ed accettato e Gran Maestro Aggiunto del Grande Oriente d'Italia.

1918 d.C.   a.U.c.

16 Aprile: Nel corso di una lite in piazza del Catalone, muore accoltellato da una donna Alessandro detto er Pazzaja, fratello del bullo er Tinèa.

1920 d.C.   a.U.c.

21 Luglio: Il fascista Manfredo Trombetta, viene ucciso a bastonate in via di Testa Spaccata da un gruppo di tramvieri.

1924 d.C.   a.U.c.

31 Marzo: Una bambina di 4 anni, Emma Giacomini viene rapita mentre gioca nei giardini di Piazza Cavour: viene ritrovata la sera stessa a Monte Mario, con segni di violenza ma ancora viva. Prima vittima del Mostro di Roma.

4 Giugno: Il Mostro di Roma aggredisce in via Paola, Armanda Lonardi, di 2 anni. La reazione della bambina costringe il criminale ad abbandonare la vittima, fuggendo prima di essere raggiunto da alcuni passanti. La stessa sera, in via del Gonfalone, scompare Bianca Carlieri, di 4 anni.

5 Giugno: Viene ritrovato nei pressi di San Paolo fuori le Mura, il cadavere di Bianca Carlieri, rapita il giorno prima dal Mostro di Roma.

25 Novembre: Il Mostro di Roma rapisce in Piazza San Pietro la piccola Rosina Pelli, di 4 anni.

1 | 25 su 117