Cronologia Editti

Cronologia della storia di roma

1976 d.C.   a.U.c.

28 Giugno: Paolo VI approva con la bolla ad experimentum il Regolamento provvisorio della Guardia Svizzera che fissa l'organico a 90 unità, con 4 Ufficiali, 1 Cappellano, 23 Sottufficiali, 60 Alabardieri e 2 Tamburi.

1977 d.C.   a.U.c.

8 Gennaio: Paolo VI con la Costituzione Vicariae Potestatis da al Vicariato di Roma un nuovo ordinamento per rendere «l’esercizio della potestà vicaria nella cura pastorale della Diocesi di Roma più consono agli orientamenti emersi dal Concilio Ecumenico Vaticano II e sempre più rispondente ai bisogni degli uomini del nostro tempo».

1990 d.C.   a.U.c.

15 Dicembre: Emanata la Legge n. 396, Interventi per Roma, Capitale della Repubblica, che istituisce una Commissione per Roma Capitale.

1996 d.C.   a.U.c.

Giovanni Paolo II con la Costituzione Apostolica “Universi Dominici Gregis” conferma il Camerlengo e il Penitenziere Maggiore come unici due Capi Dicastero della Curia le cui funzioni non vengono sospese nel periodo di “sede vacante”.

1998 d.C.   a.U.c.

1 Gennaio: Giovanni Paolo II, mediante la Costituzione Ecclesia in Urbe riforma la disciplina del Vicariato.

2010 d.C.   a.U.c.

3 Ottobre: Istituito il nuovo ente territoriale comunale speciale Roma Capitale, dotato di particolare autonomia.

251 | 256 su 256