Cronologia economia

Cronologia della storia di roma

1487 d.C.   a.U.c.

31 Marzo: Viene fondato il banco chigiano di Romada Mariano e Agostino Chigi, Stefano di Galgano Chinucci e dalla famiglia Spannocchi.

1502 d.C.   a.U.c.

Agostino Chigi, assieme al padre e all'amico Francesco Tommasi, fonda a Roma il Banco Chigi.

1539 d.C.   a.U.c.

9 Novembre: Papa Paolo III, con la bolla Ad sacram Beati Petri sedem, approva il Monte di Pietà fondato dal francescano Giovanni Maltei da Calvi, commissario generale dell'Ordine Francescano, e di un gruppo finanziario di nobili romani. L'istituto aveva lo scopo di prestare soldi su pegno, dando così la possibilità ai poveri dichiedere in prestito denaro senza essere esposti agli usurai.

1605 d.C.   a.U.c.

13 Dicembre: Papa Paolo V fonda il Banco di Santo Spirito, per gestire le proprietà e garantire il finanziamento dell'Arcispedale di Santo Spirito in Saxia a Roma.

1606 d.C.   a.U.c.

Il Banco di Santo Spirito si installa in un palazzo a via dei Banchi Nuovi (attuale Sterbini).

1667 d.C.   a.U.c.

Il Banco di Santo Spirito si sposta dal palazzo di via dei banchi nuovi 30 al vicino Palazzo della Zecca.

1836 d.C.   a.U.c.

20 Giugno: Viene istituita la Cassa di Risparmio di Roma, quale associazione di 175 persone, ognuna delle quali titolare di una quota di 50 scudi romani. Viene insediata al piano terreno del Palazzo Borghese, essendone primo Presidente il Principe Francesco Borghese.

1865 d.C.   a.U.c.

Il Palazzo Maffei Marescotti viene acquistato dalla Banca Romana.

1870 d.C.   a.U.c.

2 Dicembre: La Banca dello Stato Pontificio assume il nome di Banca Romana.

1880 d.C.   a.U.c.

9 Marzo: Viene fondata la Banco di Roma, su iniziativa di alcuni nobili romani. divenuta da poco Capitale del Regno. Ai rogiti del notaio Scipione Vici, nel suo studio di Roma, si riuniscono il principe Sigismondo Giustiniano Bandini, il duca di Bomarzo Francesco Borghese ed il marchese Giulio Merenghi, i quali costituiscono il Banco con un capitale di Lire 6 milioni, aumentabile fino ad un massimo di Lire 20 milioni.

1893 d.C.   a.U.c.

19 Gennaio: La Commissione di vigilanza parlamentare, nata per controllare tutti gli Istituti bancari, termina i propri accertamenti e stabilisce che la Banca Romana, autorizzata a stampare 60 milioni di lire, al momento dell'ispezione risultava averne stampati e messi in circolazione 113. Il Governatore Bernardo Tanlongo, il capo cassiere Cesare Lazzaroni e il capo-censore Leopoldo Torlonia sono tratti in arresto e portati a Regina Coeli.

1931 d.C.   a.U.c.

Entrano in funzione i primi distributori automatici di Tabacco.

1933 d.C.   a.U.c.

24 Giugno: L'Istituto Treccani assunse il nome attuale di Istituto della Enciclopedia Italiana e con il R.D.L. n. 669 diviene ente di finalità nazionale, costituito in parti eguali da Banco di Napoli, Banco di Sicilia, Monte dei Paschi di Siena, Istituto nazionale delle assicurazioni e Istituto poligrafico dello Stato. Alla presidenza viene nominato Guglielmo Marconi.

1937 d.C.   a.U.c.

18 Febbraio: Con regio decreto n.117, avviene la fusione del Monte di Pietà di Roma nella Cassa di risparmio di Roma.

1946 d.C.   a.U.c.

Palazzo Rondanini viene acquistato dalla Banca Nazionale dell'Agricoltura.

1990 d.C.   a.U.c.

Il Banco di Santo Spirito acquisisce l'azienda bancaria della già Cassa di risparmio di Roma, rinominata Ente Cassa di risparmio di Roma. Contemporaneamente, l'IRI, che controllava i due istituti, trasferisce il 71% delle azioni alla Cassa di risparmio di Roma holding (65% Ente Cassa di risparmio di Roma e 35% IRI) di nuova costituzione, insieme al 55% di quelle del Banco di Roma.

1992 d.C.   a.U.c.

1 Agosto: Nasce la Banca di Roma, dalla fusione delle tre principali banche della Capitale: il Banco di Santo Spirito, la Cassa di Risparmio di Roma (che aveva incorporato il Monte di Pietà di Roma) e il Banco di Roma.

1997 d.C.   a.U.c.

21 Novembre: Assemblea straordinaria della Cassa di Risparmio di Roma Holding che delibera la sua messa in liquidazione. La decisione viene adottata dopo la cessione pro quota delle azioni Banca di Roma dalla Holding ai due azionisti, Ente Cassa di Risparmio di Roma ed Iri.

1 | 18 su 18