Cronologia negozi

Cronologia della storia di roma

1834 d.C.   a.U.c.

A via Mario de' Fiori 26 apre il ristorante francese Renaud.

1875 d.C.   a.U.c.

Paolo Ranieri apre un forno a via Madonna dei Monti 8 (targhe ancora presenti).

1880 d.C.   a.U.c.

Il ristorante francese Renaud a via Mario de' Fiori 26, viene rilevato da Giuseppe Ranieri.

1885 d.C.   a.U.c.

Al pianterreno di Palazzo Campanari, a via Quattro Novembre 146, apre la libreria Mantegazza.

1886 d.C.   a.U.c.

Le Sorelle Adamoli aprono il proprio negozio a Piazza Venezia, in un ambiente al Piano terra di Palazzo Venezia.

1888 d.C.   a.U.c.

20 Dicembre: Nei locali presenti al pianterreno di Palazzo Odescalchi a via del Corso, apre il negozio di oggettistica Sarteur.

1889 d.C.   a.U.c.

Dicembre: Ettore Franceschini inaugura a via del Corso 141, un emporio specializzato nella vendita di "Maglierie; Mode e novità da uomo e da donna, seterie, biancherie, lanerie; Sartorie speciali per bambini".

1890 d.C.   a.U.c.

Dicembre: Pietro Gentilini, fonda un laboratorio artigianale di biscotti. Il forno si trova a Porta San Lorenzo 28/30, mentre a via Daniele Manin 41 il negozio al dettaglio. Segue l'apertura di una succursale a via Nazionale 195. Tipici prodotti sono i wafer, le fette biscottate e i famosi biscotti e la pizza romana.

1893 d.C.   a.U.c.

12 Giugno: Federico Sarteur, titolare del negozio a via del Corso 265, riceve per il suo esercizio da Emanuele Filiberto duca d'Aosta, il titolo onorifico di "Provveditore della Casa di S.A.R.".

1894 d.C.   a.U.c.

Giugno: Re Umberto I concede a Federico Sarteur “la facoltà di innalzare lo Stemma Reale sull'insegna del negozio” a via del Corso 265.

1895 d.C.   a.U.c.

Giugno: A via di Ripetta 19, apre una rivendita di Olio d'Olivo e Vini da Pasto, riferito ai Fratelli Perinelli (targhe ancora presenti).

1901 d.C.   a.U.c.

Giugno: Il negozio delle Sorelle Adamoli viene rilevato dal nipote Pietro Tortima e sis sposta a Via del Plebiscito 107, presso botteghe ubicate su due piani al Palazzo Doria.

1915 d.C.   a.U.c.

Giugno: La Libreria Mantegazza a via Quattro Novembre 146, viene rilevata dall'editore Cremonese che contribuì a dargli un'impronta di internazionalità, con il reparto di libri stranieri.

1928 d.C.   a.U.c.

26 Gennaio: Inaugurazione della "Bottega del Libro Fascista" a Corso Umberto I 331.

1930 d.C.   a.U.c.

Gennaio: Carmen e Stanislao Matarazzo aprono la Farmacia a via dei Banchi Vecchi 24.

1942 d.C.   a.U.c.

Gennaio: A via Merulana 82, apre la Libreria delle Occasioni, quando il maestro elementare Amedeo Rotondi acquista dal libraio Giulio Cappabianca la licenza per la “rivendita di libri usati”.

Gennaio: La Libreria Cremonese a via Quattro Novembre 146, viene rilevata da Paolo Tombolini,

1969 d.C.   a.U.c.

Gennaio: Domenico Buccone e la moglie Maddalena Trimani subentrano nella gestione del negozio di Vini Olii a Via di Ripetta 19.

2021 d.C.   a.U.c.

31 Luglio: Dopo quasi un secolo chiude Franchi, lo storico negozio di alta eno-gastronomia e rosticceria di via Cola di Rienzo.

1 | 19 su 19