Cronologia spettacoli

Cronologia della storia di roma

29 a.C.   a.U.c.

Il console Tito Statilio Tauro costruisce un anfiteatro ligneo nel Campo Marzio.

17 a.C.   a.U.c.

Ludi saeculares. Inaugurazione del Teatro di Marcello. Svetonio racconta che, durante la cerimonia di inaugurazione, la sedia curule di Augusto cedette di schianto ed egli cadde supino.

13 a.C.   a.U.c.

Inaugurazione del Teatro di Marcello.

1634 d.C.   a.U.c.

8 Febbraio: Inaugurato il Teatro del Palazzo Barberini con il melodramma Sant'Alessio. musicata da Stefano Landi su libretto del cardinal Rospigliosi.

1670 d.C.   a.U.c.

Le Carceri di Tor di Nona vengono trasformate in un teatro.

1696 d.C.   a.U.c.

25 Gennaio: Riaperto al pubblico, dopo lavori di restauro il Teatro Tor di Nona con la rappresentazione dell’opera Penelope la casta di G. Perti.

1707 d.C.   a.U.c.

14 Gennaio: Il musicista Georg Friedrich Haendel giunge a Roma. "È giunto nella nostra Città un Sassone, eccellente suonatore di cembalo e compositore, il quale oggi ha fatto gran pompa di sé suonando l'organo nella Chiesa di San Giovanni, con stupore di tutti i presenti" (Francesco Valesio, Diario di Roma)

1709 d.C.   a.U.c.

Duello musicale tra Haendel e Domenico Scarlatti, fortemente voluta dal Principe Francesco Maria Marescotti Ruspoli, sotto gli auspici del cardinale Ottoboni. La prima sessione a Palazzo Ruspoli, si svolge ai clavicembali, viene sostanzialmente pareggiata, anche se Haendel volle complicarsi suonando con il cappello stretto sotto un braccio, senza mai farlo cadere. (fonte Andrea Costa)

Seconda sfida tra Haendel e Domenico Scarlatti all'organo di San Giovanni in Laterano. Viene vinta dal tedesco per la familiarità con l'utilizzo della pedaliera: sostanzialmente assente negli organi italiani. Quello del Laterano, offriva due manuali ed una pedaliera estesa...più, in aggiunta, i "tasti spezzati" (doppi tasti) dei cromatici, trattandosi di un accordatura "mesotonica". (fonte Andrea Costa)

Domenico Scarlatti compone per il teatro domestico della della regina Maria Casimira di Polonia, l'oratorio in due parti "La conversione di Clodoveo".

1710 d.C.   a.U.c.

Domenico Scarlatti compone per il teatro domestico della della regina Maria Casimira di Polonia, il dramma pastorale "La Silvia".

1711 d.C.   a.U.c.

Domenico Scarlatti compone per il teatro domestico della della regina Maria Casimira di Polonia, "La corona disprezzata" e "L'Orlando", ovvero la gelosa pazzia.

1712 d.C.   a.U.c.

Domenico Scarlatti compone per il teatro domestico della della regina Maria Casimira di Polonia, "Tetide in Sciro" e la cantata a tre voci un "Applauso devoto al Nome di Maria SS.".

1713 d.C.   a.U.c.

Domenico Scarlatti compone per il teatro domestico della della regina Maria Casimira di Polonia, "Ifigenia in Aulide e Ifigenia in Tauride".

1714 d.C.   a.U.c.

Domenico Scarlatti compone per il teatro domestico della della regina Maria Casimira di Polonia, "Amor d'un'ombra e gelosia d'un'aura".

1727 d.C.   a.U.c.

7 Gennaio: Inaugurato il Teatro Valle con la rappresentazione della tragedia Matilde di Simone Falconio Pratoli.

1732 d.C.   a.U.c.

31 Gennaio: Inaugurazione del Teatro Argentina con la rappresentazione dell'opera Berenice, composta da Domenico Sarro.

1811 d.C.   a.U.c.

27 Ottobre: All'Anfiteatro Corea si alza in volo il pallone aerostatico francese della Signora Blanchard.

1812 d.C.   a.U.c.

18 Maggio: Al teatro Valle va in scena la prima assoluta di Demetrio e Polibio di Rossini con Ester Mombelli.

1815 d.C.   a.U.c.

26 Dicembre: Al teatro Valle va in scena la prima assoluta di Torvaldo e Dorliska di Rossini con Domenico Donzelli e Filippo Galli.

1816 d.C.   a.U.c.

20 Febbraio: Al teatro Argentina va in scena la prima assoluta de Il barbiere di Siviglia di Gioachino Rossini con Manuel García (padre).

1817 d.C.   a.U.c.

25 Gennaio: Al teatro Valle va in scena la prima assoluta di La Cenerentola di Rossini.

1821 d.C.   a.U.c.

17 Novembre: Nella notte parte del Teatro Valle crolla per una lesione.

1822 d.C.   a.U.c.

26 Dicembre: Nuova inaugurazione del Teatro Valle, dopo i lavori di restauro, con l'opera Il corsaro, di Filippo Celli su libretto di Jacopo Ferretti.

1824 d.C.   a.U.c.

4 Febbraio: Al teatro Valle va in scena la prima assoluta di L'ajo nell'imbarazzo di Gaetano Donizetti.

1 | 25 su 159