Cistercensi

Ordo Cisterciensis

Scissioni: Foglianti e Trappisti.

Cronologia

13/8/1237

Papa Gregorio IX, con una bolla pontificia decreta l'unione degli eremiti di Palazzolo con i monaci cisterciensi dell'abbazia delle Tre Fontane a Roma.

19/1/1244

Papa Innocenzo IV, con una bolla pontificia, riconosce il convento di Palazzolo, abbazia indipendente da quella delle Tre Fontane.

5/11/1585

La Confraternita si San Bernardo abate, in una seduta presieduta dal priore pro-tempore don Pietro Fulvio, vedendo che la semplice distribuzione di pane ai poveri non soddisfaceva completamente gli iscritti nel loro intento di aiutare il prossimo, decide di fondare un monastero con un educandato per le fanciulle. Il monastero, sotto l'invocazione di san Bernardo, sarà aggregato all'Ordine Cistercense.

5/5/1586

Papa Sisto V, con la breve Religiosos viros, concede il complesso di Santa pudenziana ai monaci Foglianti, nuova diramazione dell'ordine Cistercense.

7/10/1587

Papa Sisto V, con Breve "Sacrosancta Romana Ecclesia" concede la Chiesa di santa Susanna alle Terme di Diocleziano alla Comunità Monastica Cistercense di san Bernardo, come nuova e più ampia sede. La Confraternita di san Bernardo, che aveva già sostenuto la fondazione dell'istituzione, affinchè il luogo risultasse confacente al tipo di vita contemplativa e claustrale che vi si doveva condurre, compraro dai signori Gaetani (al prezzo di millecinquecento scudi) la loro vigna che fiancheggiava la chiesa.

4/5/1593

La contessa Caterina Sforza di Santafiora, acquistata per 10.000 scudi dai frati certosini di Santa Maria degli Angeli, i terreni degli horti Belleiani (dal precedente proprietario il cardinal Bellaj). Li dona in fine ai monaci foglianti, per consentirli di edificare una nuova residenza dei monaci riformati cistercensi, dopo che in un processo avevano perso la loro sede a Santa Pudenziana. Nell'attesa che i lavori siano terminati, il Casino degli Horti Belleiani, viene trasformo in una cappella dedicata alle SS. Caterina di Siena e Caterina di Alessandria, con adiacente una piccola abitazione (dove J. de la Barrière, fondatore dell'ordine riformato, abita fino al 1598, quando termina la costruzione del nuovo monastero).

1791

Bandita la Congregazione dei Foglianti, la chiesa di Santa Maria dei Foglianti nella Strada Rasella viene rilevata dalla Confraternita della Madonna della Neve di Santa Maria Maggiore.

1809

I Basiliani Greco Melchiti mechitaristi del Monte Libano acquistano dai Cisterncensi il convento alle Carine su via del Colosseo.

1883

Papa Leone XIII affida il complesso di San Callisto ai frati trappisti.

1909

I padri trappisti dell'Abbazia delle Tre fontane riprendono la tradizione del censo degli agnelli di Sant'Agnese.

Proprietà o committenze

Personaggi collegati