Accademia Tiberina

Cronologia

9/4/1813: Nell'impossibilità di far cessare delle gravi discordie nate in seno all'Accademia ellenica, l'archeologo e storico Antonio Coppi, insieme con altri venticinque soci (tra cui Giuseppe Gioachino Belli, Pietro Sterbini, Jacopo Ferretti e l'editore e filologo Filippo de Romanis) decisero, in un'adunanza nell'abitazione di Coppi in via della Scrofa n. 95, di uscire dall'Accademia ellenica e di fondarne una nuova: l'Accademia Tiberina. Coppi, primo presidente, scrive l'atto costitutivo nel quale si enunciava il proposito di impegnarsi, oltre che allo studio delle lingue classiche e della lingua italiana in senso puristico, al miglioramento dell'agricoltura nell'Agro Romano e alla compilazione di una storia di Roma nel Medioevo.

9/2/1816: L'Accademia Tiberina ottiene dal Collegio dei Conservatori di Roma di potersi fregiare in perpetuo dello Scudo del Senato e del Popolo Romano (S.P.Q.R.), con la facoltà di esporlo sulla porta esterna della Sede dell'Accademia.

20/2/1825: Con Decreto della Sacra Congregazione degli Studi, viene confermata l'Accademia Tiberina, nonostante le leggi restrittive emanate nel 1824, in materia di istituzioni culturali e accademiche in genere.

22/2/1833: La Sacra Congregazione degli Studi affida all'Accademia Tiberina un nuovo incarico, quello di orientare le sue ricerche ed i suoi programmi di studi anche verso l’agricoltura, le arti e il commercio, ampliando così notevolmente i propri campi di attività e di interesse. genere.

2/3/1858: Con Decreto N.341 del 2 marzo, per personale volontà del Sommo Pontefice Pio IX, la Sacra Congregazione degli Studi dello Stato Pontificio concedette all’Accademia Tiberina l'onorifico titolo di “Pontificia”.

1878: Papa Leone XIII, concede ospitalità permanente all’Accademia Tiberina nel Palazzo della Cancelleria Apostolica.

1906: L’Accademia Tiberina, per esigenze funzionali di alcuni Uffici della Santa Sede l’Istituzione, si trasferisce dal Palazzo della Cancelleria.

21/1/1955: Entra in vigore il nuovo Statuto dell'Accademia Tiberina, per cui la denominazione dell'Istituzione viene modificata in Accademia Tiberina, Istituto di Cultura Universitaria e di Studi Superiori.

Proprietà o committenze