Accademia dell'Arcadia

Cronologia

5/10/1690: Nell'orto del Convento di San Pietro in Montorio, viene fondata l’Accademia dell’Arcadia. I fondatori sono Gian Vincenzo Gravina e Giovanni Mario Crescimbeni, coadiuvati dal torinese Paolo Coardi, dagli umbri Giuseppe Paolucci di Spello, Vincenzo Leonio da Spoleto e Paolo Antonio Viti di Orvieto, dai romani Silvio Stampiglia e Jacopo Vicinelli, dai genovesi Pompeo Figari e Paolo Antonio del Nero, dai toscani Melchiorre Maggio di Firenze e Agostino Maria Taia di Siena, da Giambattista Felice Zappi di Imola e dal cardinale Carlo Tommaso Maillard di Tournon di Nizza.

27/5/1691: L'Accademia degli Arcadi trasferisce i propri incontri nel giardino di Palazzo Riario, ex residenza di Cristina di Svezia, dove ebbero a disposizione una specie di fosso rotondo che comunque aveva parvenza di teatro.

1693: Prima edizione dei Giochi olimpici organizzati dall'Accademia dell'Arcadia. A differenza dei giochi antichi, quelli arcadici consistevano in gare letterarie, recitazioni, accademie di musica, cicalate e contese poetiche nelle quali era tenuto in sommo onore l'arte di improvvisare.

1697: Edizione dei Giochi olimpici Arcadi, nel giardino del Duca di Parma,. Cinque giochi letterari sostituiscono gli esercizi degli antichi.

1/8/1699: Adunanza dell'Accademia degli Arcadi nel Giardino domestico del Duca Don Antonio Maria Salviati.

1701: Edizione dei Giochi olimpici Arcadi, nel giardino Salviati alla Lungara. Vengono ammesse anche le pastorelle.

7/1705: Edizione dei Giochi olimpici Arcadi, nel giardino del principe D. Vincenzo Giustiniani a Via Flaminia.

11/9/1707: Francesco Maria Marescotti Ruspoli, principe di Cerveteri, mette a disposizione all'Accademia dell'Arcadia il suo giardino a via Merulana.

1710: Edizione dei Giochi olimpici Arcadi, nel giardino Francesco Maria Ruspolia a Via Merulana.

1711: Dissidi nell'Accademia dell'Arcadia, portano ad una scissione patrocinata dagli scolari del Gravina ed alla fondazione di una Seconda Accademia, denominata de' Quirini. Gli Arcadi prendono in affitto il Giardino Ginnasi all'Aventino per ospitarvi il nuovo Bosco Parrasio.

1713: Edizione dei Giochi olimpici Arcadi, nel giardino Ginnasi all'Aventino.

1717: Edizione dei Giochi olimpici Arcadi, nel giardino Ginnasi all'Aventino.

1719: I due rami dell'Accademia dell'Arcadia si ricompattano, per omaggiare Gravina, morto l'anno prima.

1721: Edizione dei Giochi olimpici Arcadi, in lode della Santità di N. S. Papa Innocenzo XIII, nei giardini Ruspoli a Via Merulana. Viene acclamato Arcade Giovanni V, re di Portogallo.

4/1/1722: Festa poetica dell'Accademia dell'Arcadia celebrata nel palazzo della Cancelleria del cardinale Pietro Ottoboni.

9/9/1726: Inaugurazione del nuovo Bosco Parrasio al Gianicolo, durante le celebrazioni dei Giochi olimpici Arcadi in onore di Giovanni Valla.

1744: Adunanza dell'Accademia dell'Arcadia per la recuperata salute del re di Portogallo Giovanni V.

1751: Adunanza tenuta dagli arcadi per la morte del Fedelissimo Re del Portogallo Giovanni V.

1752: Adunanza tenuta dagli Arcadi per la nascita dell’a.r. del principe di Piemonte.

1753: Adunanza per l’innalzamento in Arcadia del ritratto del re Stanislao di Polonia.

1754: Edizione dei Giochi olimpici degli Arcadi.

1755: Adunanza per l’acclamazione del principe Clemente Francesco di Baviera.

1757: Adunanza degli arcadi pubblicata nelle nozze di D. Giacinta Orsini, fra gli Arcadi Euridice.

1758: Adunanza per l’esaltazione di n.s. Clemente XIII felicemente regnante.

1764: Adunanza per l’elezione della s.r.m. di Giuseppe II re dei Romani.

1784: Edizione dei Giochi olimpici Arcadi, dedicati alla morte di Metastasio.

1805: Jacopo Ferretti entra a far parte dell'Accademia dell'Arcadia con il nome di Leocrito Erminiano

4/9/1839: Nuova inaugurazione del Bosco Parrasio, sede delle adunanze dell'Accademia dell'Arcadia.

21/4/1941: Il custode generale dell'Accademia dell'Arcadia, padre Luigi Pietrobono, inaugura la nuova sede alla biblioteca Angelica.

24/7/1942: Approvato con R.D. il nuovo statuto dell'Accademia letteraria italiana Arcadia.

1/5/1972: Il Ministro della pubblica istruzione F.to Misasi, d'ordine del Presidente della Repubblica, approvano un nuovo statuto dell'Accademia letteraria italiana Arcadia.

Proprietà o committenze

Personaggi collegati