Informazioni e Dettagli

Informazioni su il Buco

Valutazione: ★ ★ ★ 3 stelle

Il Buco viene aperto nel 1901 su iniziativa dei marchesi de’ Frescobaldi, che volevano creare a Roma una finestra sulla ricchissima cultura enologica toscana. La nostra cantina è una testimonianza storica e preziosa dell’epoca. Insieme ai vini cominciarono a essere seriviti i piatti tipici della tradizione toscana. La formula incontrò, da subito, un notevole successo. Le sale del ristorante erano quotidianamente affollate da clienti ed estimatori, tra cui spiccavano molti nomi della politica, della cultura e dello spettacolo dell’epoca. Il successo incontrato dal ristorante obbligò i proprietari ad aumentare la capienza interna, che nel 1936 venne raddopiata. Per l’inauguarazione del locale rinnovato un poeta dell’epoca, cliente affezionato, compose una poesia dedicata. In molti dicono che sotto il simpatico pseudonimo di “Wattel Appesk”, si nasconda la firma di Trilussa, assiduo frequentatore del locale. Negli anni Il Buco è rimasto uno dei ristoranti più rinomati di Roma, tappa obbligata per gli amanti della cucina toscana. Le sale hanno continuato a ospitare politici, intellettuali e artisti italiani, nonchè volti noti del panorama internazionale. Ancora oggi, gli ospiti de Il Buco sono avvolti dal fascino della sua lunga storia, raccontata da Nicola Cipriano che ha traghettato il Buco nel nuovo millennio. Ospiti illustri e non continuano ad affollare le sale del ristornate.

Anno di fondazione: 1901

url Condividi pagina Condividi la pagina sui social network


torna ad inizio pagina
torna ad inizio paginahome page trovavisite e passeggiatemeravigliemonumentieventigastronomialinkstradenewscondividi paginaricerca
Info.roma.it è un progetto sostenuto dai soci e dalle Donazioni. Contribuisci al suo sviluppo! Cf 97455510582     Ringraziamenti   Privacy policy

Prenotazione visita guidata