Informazioni e Dettagli

Informazioni su Checco e Lina

Valutazione: ★ ★ 2 stella

Chi ama la buona cucina in genere è stato cresciuto nell’alveo di una lunga tradizione culinaria ed è nato e cresciuto in luoghi e con rituali suggestivi, come la campagna marchigiana o le colline romane, in cui nonne e madri praticavano un arte delicata e succulenta. Sulla tavola di tutti i giorni si serviva il vino migliore e mentre il padre, con il tovagliolo annodato sul collo, tagliava con solennità un pane rustico stringendolo al petto, le donne portavano dalla cucina fumanti zuppiere, vassoi di pietanze genuine, pesce, formaggi locali e ceste con piramidi di frutta e dolci. Si trattava di sostanziosi banchetti che riunivano la famiglia nella lenta e sana cerimonia di ogni pasto. A quelle mense probabilmente si parlava dell’impareggiabile sapore della polenta fatta in casa, del pesce fresco immerso nel bollente olio del più pregiato olio mediterraneo, del sapore della carne alla griglia o del sugo di cinghiale delle tagliatelle fatte in casa. E’ questo l’ambiente di provenienza di celebri cuochi e gourmet, di assaggiatori di vino, di chi propone ai palati quella sana percentuale di tradizione culinaria che si basa sugli antichi sapori. E’ questa è anche la storia che raccontano i piatti di Checco e Lina.

url Condividi pagina

Condividi la pagina sui social network