Informazioni generali

Informazioni storiche artistiche sul monumento

★ ☆ ☆ ☆ ☆

Monumento Scomparso!

Data:  / 1932

Cronologia

1145: Eugenio III depose alcune reliquie di San Marco Evangelista nella chiesa di San Marco in Macellum Martyrum.

1517: Papa Leone X affida la chiesa di Santa Maria in Macello Martyrum all'universitÓ dei tessitori che vi ereggono un altare dedicato alla loro patrona, sant'Agata. Per questo motivo la chiesa muta nome in Sant'Agata de' Tessitori.

31/7/1729: Il Capitolo vaticano incorona l'effige della Madonna con il Bambino e angeli della chiesa di San Marco in Macellum Martyrum. Nell'occasione l'edificio viene intitolato a Santa Maria degli Angeli.

1784: Papa Pio VI dona la chiesa di Santa Maria in Macello Martyrum ai frati penitenti di Ges¨ Nazareno per farne la casa generalizia del loro ordine.

/10/1932: Proseguono i lavori di isolamento dei Fori imperiali. Con le demolizioni degli edifici di Via Alessandrina, fronte prospiciente il foro di Augusto, viene demolito il Palazzo Ghislieri e la chiesa di Santa Maria in Macello Martyrum.

Descrizione

Chiamata anche Sant'Agata dei tessitori. E' stata demolita nel 1932.

Stampe antiche

url Condividi pagina

Condividi la pagina sui social network