Informazioni storiche

Informazioni storiche artistiche sul monumento

★ ☆ ☆ ☆ ☆

Codice identificativo monumento: 10707

Cronologia

1540: Trenta operai danno origine alla Confraternita di san Giuseppe dei Falegnami, con sede nella cella superiore del Carcere Mamertino al Foro Romano, dove vi fabbricano una chiesuolo in legno.

20/9/1597: La Venerabile Compagnia di San Giuseppe dei falegnami ottiene licenza dai maestri di strada per avviare i lavori di costruzione di una propria nuova chiesa sopra il Carcere mamertino.

23/1/1602: Separazione tra l'Università artistica dei Muratori e l'Università dei Falegnami, che abbandonando la chiesa comune di San Gregorio a ripetta. I Falegnami si fondano con la Confraternita del loro protettore, San Giuseppe al carcere mamertino.

/5/1604: La Venerabile Compagnia di San Giuseppe dei falegnami ottiene licenza dai maestri di strada per proseguire i lavori di costruzione della loro fabbrica nella Salita di Campidoglio (oratorio?).

4/7/1624: Papa Urbano VIII, con la bolla Christifidelium, approva i nuovi statuti dell'Universitatis Carpentariorum Almae urbis.

11/11/1663: Monsignor Persio Caracci consacra la chiesa di San Giuseppe dei Falegnami al termine dei lavori di costruzione.

16/12/1801: Papa Pio VII abolisce le Corporazioni e le università di mestiere. Sono mantenute le confraternite collegate ad esse.

1853: Costruzione di un nuovo ambiente sotto la chiesa per accogliere il sacro Crocefisso di Campo vaccino.

1862: Lavori di abbassamento di via di Martorio per favorire l'ingresso al sottostante carcere mamertino.

1941: Modifiche alla scala di accesso della Chiesa di San Giuseppe dei Falegnami per permettere la vista del Carcere mamertino.

2012: Iniziano i restauri nella chiesa di San Giuseppe dei Falegnami. La confraternita affida i lavori alla società Progetto Bema di Roma, per un importo totale di 747.621,48 euro.

18/2/2012: Papa benedetto XVI instituisce la diaconia di San Giuseppe dei Falegnami.

2015: Dopo 3 anni, si concludono i restauri conservativi nella chiesa di San Giuseppe dei Falegnami. Sono costati 747.621 euro, in parte finanziati dalla CEI e in parte coperti con un finanziamento pubblico.

30/8/2018: Alle ore 15 crolla la volta della chiesa di San Giuseppe dei Falegnami. Due terzi della copertura, compreso il sottotetto, sono crollati a terra trascinando con se il meraviglioso cassettonato rifinito a foglia d’oro, danneggiando una vasta porzione del pavimento dell'aula della chiesa e facendo collassare una porzione del solaio di copertura dell'organo della Cripta del Crocifisso. Circa il 40% del pavimento è stato diffusamente danneggiato. Una porzione di solaio è addirittura crollata a causa della caduta dei grossi elementi in legno massello delle capriate. Una trave arriva a lesionare il carcere Mamertino.

autori

url Condividi pagina

Condividi la pagina sui social network