Informazioni generali

Informazioni storiche artistiche sul monumento

Valutazione: ☆☆☆☆★ 1 stella

Data: 1928 

Cronologia

1/7/1927: Iniziano i lavori di costruzione del primo Areoporto di Roma sulla via Salaria. Viene progettato come aeroporto misto dai Conti Giovanni Bonmartini e Massimiliano Lancellotti, con il decollo degli aeroplani su pista (o anche direttamente dagli hangar) e degli idrovolanti sui lunghi rettilinei del Tevere.

21/4/1928: Mussolini inaugura l'aeroporto del Littorio. La struttura diventa la sede definitiva dell'Aero Club di Roma.

7/6/1931: Reale GranPremio Roma di Formula 1 al Circuito nell'areoporto del Littorio. Percorso Via Ostiense, Via delle Tre Fontane, Via Laurentina, Via Acqua Acetosa Ostiense, Via di Decima. Vince Ernesto Maserati su Maserati.

8/12/1931: All'Areoporto del Littorio si svolge una sfida tra l'Alfa Romeo di Tazio Nuvolari, sconfitta di un soffio dal Caproni di Vittorio Suster.

24/4/1932: Reale GranPremio Roma di Formula 1 al Circuito nell'areoporto del Littorio. Vince Luigi Fagioli su Maserati.

/9/1934: Mussolini inaugura la scuola di guerra aerea e della aviorimessa all'Aereoporto del Littorio.

19/7/1943: Alle 11 del mattino iniziano i bomardamenti dell'Aeroporto del Littorio e del limitrofo Scalo ferroviario. 60 carri ferroviari distrutti, binari divelti, tralicci e magazzini in pezzi. Il campo di decollo viene ridotto ad una distesa di crateri, con gli hangar, le officine e gli edifici in macerie. Trovono la morte una dozzina di ferrovieri e una quarantina di avieri, che si erano rifugiati nel sottopasso pedonale che dalla Salaria collegava l’Aeroporto con lo Scalo.

19/10/1943: Azione partigiana di fronte all'aeroporto del Littorio: viene ucciso un portaordini motociclista dell'esercito tedesco.

14/4/1947: All'areoporto dell'Urbe decolla il primo volo tricolore dal dopoguerra ad opera delle Linee aeree italiane.

13/10/1958: Viene fondata la Società di Navigazione Aerea Itavia, con base operativa presso l'aeroporto di Roma-Urbe, con azionisti Luigi Petrignani, Maria Donati e Carlo Mancini.

autori

url Condividi pagina

Condividi la pagina sui social network