Informazioni storiche

Informazioni storiche artistiche sul monumento

★ ★ ☆ ☆ ☆

Data: 1928 

Codice identificativo monumento: 11001

Cronologia

1/7/1927: Iniziano i lavori di costruzione del primo Areoporto di Roma sulla via Salaria. Viene progettato come aeroporto misto dai Conti Giovanni Bonmartini e Massimiliano Lancellotti, con il decollo degli aeroplani su pista (o anche direttamente dagli hangar) e degli idrovolanti sui lunghi rettilinei del Tevere.

21/4/1928: Mussolini inaugura l'Aeroporto del Littorio a via Salaria. La struttura diventa la sede definitiva dell'Aero Club di Roma.

7/2/1929: L'Aeroporto del Littorio ospita i partecipanti del primo Convegno Nazionale Automobilistico del Reale Automobile Club d'Italia. Il conte Giovanni Bonmartini e al principe Massimiliano Lancellotti, già promotori dello scalo anfibio e areoportuale, decidono di potenziare la struttura con una pista di corse. L'ingegner Piero Puricelli viene incaricato di realizzare un autodromo che potesse rivaleggiare con quello di Monza. La pista, perimetrale al campo di volo, da percorrere in senso orario, viene realizzata con un lastrone di calcestruzzo gettato sopra un sottostrato di cretoni e di tufo. Il tracciato è lungo 4400 metri, di cui 2045 in rettilineo. La larghezza minima della carreggiata è di 12 metri.

10/3/1931: L'Automobile Club di Roma ottiene in gestione la pista dell'aeroporto Littorio, dalla Compagnia Nazionale Aeronautica.

31/5/1931: La pista di corse all'Aereoporto Littorio, viene inaugurata con il Gran Premio Reale Roma di motociclismo. Vincitori Tomaso Omobono Tenni su Velocette nelle categoria 350, Alfredo Panella su Guzzi nelle categoria 250 e Tonino Benelli su Benelli nelle categoria 175. La gara più importante classe 500, viene vinta da Terzo Bandini su Rudge “dopo un serrato duello iniziale con Taruffi e superando sul giro i 146 chilometri all’ora di media”.

7/6/1931: Reale GranPremio Roma di Formula 1, prima edizione al Circuito dell'areoporto del Littorio. Vince Ernesto Maserati su Maserati.

8/12/1931: All'Areoporto Littorio si svolge una giornata in onore dell’aviatore Mario De Bernardi. L'evento principale è una sfida tra l'Alfa Romeo 8C 2300 guidata da Tazio Nuvolari, sconfitta di un soffio dal Caproni CA. 100 di Vittorio Suster (164,2 km/h di media). Segue una sfida vinta da Piero Taruffi, in sella alla sua Norton 500 (162,6 km/h di media) contro l'aviatore Furio Niclot Doglio su monoplano Fiat AS-1. Tra le iniziative di contorno un incontro aerocalcistico on i palloncini da schiantare con l'elica, tra un Fiat A.S.1 in rappresentanza della squadra della Lazio (pilotato da Cozzoli e con a bordo il giocatore Augusto Mattei II) e uno per la Roma (pilotato da Mencarelli con a bordo il giocatore Mario De Micheli) con vittoria finale della Lazio per due a zero.

24/4/1932: Reale GranPremio Roma di Formula 1 al Circuito dell'areoporto del Littorio. Vince Luigi Fagioli su Maserati.

26/5/1932: Giornata dell'Ala all'Areoporto del Littorio.

/9/1934: Mussolini inaugura la scuola di guerra aerea e della aviorimessa all'Aereoporto Littorio.

19/7/1943: Alle 11 del mattino iniziano i bomardamenti dell'Aeroporto del Littorio e del limitrofo Scalo ferroviario. 60 carri ferroviari distrutti, binari divelti, tralicci e magazzini in pezzi. Il campo di decollo viene ridotto ad una distesa di crateri, con gli hangar, le officine e gli edifici in macerie. Trovono la morte una dozzina di ferrovieri e una quarantina di avieri, che si erano rifugiati nel sottopasso pedonale che dalla Salaria collegava l’Aeroporto con lo Scalo.

19/10/1943: Azione partigiana di fronte all'Aeroporto del Littorio: viene ucciso un portaordini motociclista dell'esercito tedesco.

26/5/1944: Truppe tedesche fanno saltare il Ponte di castel Giubileo con quel che restava dell’aeroporto del Littorio-Urbe, in vista della ritirata da Roma e per ostacolare la futura avanzata degli Alleati.

14/4/1947: All'areoporto dell'Urbe decolla il primo volo tricolore dal dopoguerra ad opera delle Linee aeree italiane.

13/10/1958: Viene fondata la Società di Navigazione Aerea Itavia, con base operativa presso l'aeroporto di Roma-Urbe, con azionisti Luigi Petrignani, Maria Donati e Carlo Mancini.

10/11/1959: Un elicottero partito dall'aeroporto dell'Urbe, per un guasto al motore precipita a piazza dell'Esedra tentando un atterraggio di fortuna.

17/6/1963: Un piccolo aereo da turismo partito dall'Areoporto dell'Urbe, precipitaa via Cavour. Le due persone che si trovavano a bordo sono morte sul colpo.

22/10/1970: Un aereoplano Avia FL-3, non potendo tornare presso l'aereoporto dell'Urbe per un avaria, effettua un atterraggio di emergenza sul Grande Raccordo Anulare.

19/6/2022: Il broker Massimo Bochicchio muore schiantandosi con la moto su un muro dell'Areoporto dell'Urbe lungo la via Salaria. Era agli arresti domiciliari, e il giorno dopo era atteso dall'udienza in tribunale. Era sotto processo per aver raggirato personaggi del calcio come Antonio Conte, Marcello Lippi e El Shaarawy.

autori

url Condividi pagina

Condividi la pagina sui social network