Informazioni storiche

Informazioni storiche artistiche sul monumento

★ ★ ☆ ☆ ☆

Codice identificativo monumento: 11020

Cronologia

17/10/1943: Spargimento di chiodi a quattro punte sulle strade di transito delle colonne tedesche. L'idea di usare questo sistema di sabotaggio che squarcia i pneumatici degli autocarri Ŕ di Lindoro Boccanera che lavora nel Museo del Bersagliere a Porta Pia. Vi ha rinvenuto alcuni chiodi fabbricati dagli austriaci, cimelio della prima guerra mondiale. I chiodi a quattro punte vengono fabbricati inizialmente da Enrico Ferola nella sua officina in via della Pelliccia.

19/3/1944: Enrico Ferola, che produce nella sua officina i chiodi a quattro punte usati dai partigiani per i sabotaggi, viene arrestato dalla polizia di Koch. MorirÓ nella strage delle Fosse Ardeatine.

Descrizione

La targa Ŕ posta presso l'officina di Enrico Ferola, antifascista membro del Partito d'Azione, ucciso alle Fosse Ardeatine, che presso questa officina fabbricava i chiodi a quattro punte, usati dai partigiani per sabotare i pneumatici degli automezzi Tedeschi.

url Condividi pagina

Condividi la pagina sui social network