Informazioni generali

Informazioni storiche artistiche sul monumento

Valutazione: ☆☆☆★ ★ 2 stelle

Cronologia

19/1/1839: Presso la vigna vigna Lozano Argoli, viene scoperta una area sepolcrale tra cui spicca una tomba con decorazioni con teste di Gorgoni.

1864: Scavi di Giuseppe Gagliardi presso la Tomba della Medusa a Vigna Lozano. Trovata l'iscrizione della Schola sodalium Serrensium, che insieme a due vasi di bronzo, sono acquisiti nella collezione dei Musei Capitolini.

19/1/1888: Viene collocata la prima pietra del nuovo Policlinico universitario alla presenza del Re Umberto I e della Regina Margherita.

1890: Durante la costruzione del Policlinico, sono svolti nuovi scavi presso la necropoli di Porta Clausa, accanto al giÓ noto Sepolcro della Medusa. Scoperti tracce di basolato del diverticolo che uscdendo dalla porta del Castro Pretorio, raggiungeva la via Tiburtina.

Descrizione

La sepoltura Ŕ stata realizzata lungo un diverticolo che collegava la Porta Clausa (nuova porta meridionale del Castro Pretorio, dopo l'inglobamento nelle nuove Mura Aureliane) con la Nomentana e la Tiburtina.

La struttura ha pianta quadrata (6m di lato), rivestita con blocchi di travertino con cornici decorative alla base e alla sommitÓ. L'interno, coperto da una volta ribassata in laterizio, presenta quattro nicchie rettangolari (una occupata dall'ingresso).

Il pavimento era in lastre giallo antico e palombino.

All'interno delle tre nicchie furono rinvenuti sarcofagi con coperchi datati al II secolo d.C. (attualmente presso i Musei Vaticani).

url Condividi pagina

Condividi la pagina sui social network