Informazioni generali

Informazioni storiche artistiche sul monumento

★ ☆ ☆ ☆ ☆

Data: 117 

Cronologia

2003: Le prime indagini archeologiche propedeutiche alla costruzione del nuovo comprensorio Europarco, portano alla scoperta di un tratto di 400 metri della via Laurentina. Gli scavi, diretti dall'archeologa Anna Buccellato, fanno emergere le fondamenta di una mansio, una necropoli e i resti di un ponte di epoca imperiale (nel tratto in cui la consolare scavalcava il vecchio percorso del fosso dell'Acqua Acetosa). I ritrovamenti, situati nel mezzo di una falda acquifera, sono reinterrate a fine scavi. Il basolato imperiale viene ricostruito sul livello della nuova piazza.

Descrizione

Scoperta tra i materiali di crollo i frammenti di un'iscrizione incisa su di una grossa stele in travertino. il testo conservato recita: ---/ [lm]p(erator) C]aes(ar) L.] / Aureliu[s [[Commo/dus]]] Aug(ustus) Imp(eratoris) [M. / Antonini Aug(usti) fil(ius) / German(icus), Sarmatic(us), / pontif(ex) max(imus), tribu/nic(ia) potest(ate) II, co(n)s(ul), /p(ater) p(atriae) fecerunt.

url Condividi pagina

Condividi la pagina sui social network