Informazioni storiche

Informazioni storiche artistiche sul monumento

★ ★ ☆ ☆ ☆

Monumento Scomparso!

Data:  / 1937

Codice identificativo monumento: 13823

Cronologia

10/2/1058: Papa Adriano IV mensiona per la prima volta una chiesa del Rione Borgo dedicata a San Salvatorede coxacavalli.

1198: Papa Innocenzo III affida la chiesa di San Salvatore de coxacavalli al Capitolo di San Pietro la cura della chiesa.

1250: Le reliquie di San Giacomo il Maggiore sono portate nella chiesa di San Salvatore de coxacavalli. Per questo motivo inizia a essere nominata S.an Jacopo de Portico.

1275: La chiesa di San Jacopo de Portico divenne parrocchia.

1520: La chiesa di San Jacopo de Portico viene affidata alla confraternita del Santissimo Sacramento di Borgo, che avvia la ricostruzione dell'edificio.

1601: Dietro la chiesa di San Giacomo a Scossacavalli viene eretto un oratorio dedicato a San Sebastiano. La facciata rivolta verso Borgo Vecchio.

1726: Viene chiusura la porta laterale lungo Borgo Vecchio della chiesa di San Giacomo a Scossacavalli per consentire di aggiungere un altro altare.

23/11/1777: Dopo una serie di importanti restauri, la chiesa San Giacomo a Scossacavalli viene riconsacrata dal Cardinale Henry Benedict Stuart.

1810: Restauri nella chiesa di San Giacomo a Scossacavalli. Tutti i basamenti in pietra sono rimossi.

1927: La chiesa di San Giacomo a Scossacavalli viene colpita da un incendio che danneggia diverse opere d'arte.

1929: La chiesa di San Giacomo a Scossacavalli viene assegnata all'istituto religioso dei Figli della Divina Provvidenza.

30/9/1937: Si concludono i lavori di demolizione della chiesa di San Giacomo a Scossacavalli. Alcuni elementi della facciata (incluso il portale di travertino del XVII secolo decorato da teste di cherubini) sono conservati nel magazzino comunale presso il Bastione Ardeatino. Alcuni affreschi sono staccati e preservati (ora esposti al Museo di Roma).

autori

url Condividi pagina

Condividi la pagina sui social network