Storia Monumento

Informazioni storiche artistiche sul monumento

Valutazione: ☆★ ★ ★ ★ 4 stelle

Data: 1532 / 1536

Cronologia

1/12/1526: Domenico Massimo redice il suo testamento, lasciando eredi i figli maschi Pietro, Angelo, Luca e Giuliano, con mandato agli esecutori testamentari di investire nelle terre e vendere il bestiame. Le case presenti nel rione Parione vengono suddivise ai quattro fratelli.

1527: Il cosidetti Palazzo del portico di Domenico Massimo, viene saccheggiato dai lanzichenecchi e dato alle fiamme.

28/2/1532: I tre figli di Domenico Massimo, Pietro, Angelo, Luca, procedono alla divisione patrimoniale del complesso delle case nel rione Parione.

16/3/1583: Miracolo di San Filippo Neri a palazzo Massimo. Racconta Giovanni di Carpegna Falconieri: ...In seguito all'agonia del quattordicenne Paolo Massimo, uno dei venti figli del principe Fabrizio Massimo e di Lavinia de' Rustici, viene mandato a chiamare Filippo Neri, amico della famiglia, che stava dicendo messa a San Girolamo della Carità. Il frate giunse al capezzale quando il ragazzo era già spirato, allora lo abbracciò, lo asperse di acqua benedetta e pregò chiamandolo per nome. Paolo riaprì gli occhi, parlò alcuni minuti e si confessò; disse che il trapasso non gli era stato doloroso perché era contento di raggiungere in Paradiso la madre e la sorella Elena, morta pochi giorni prima. Allora il santo gli rispose: «Va' e che sii benedetto et prega Dio per me». E Paolo «subito tornò di novo a morire».

1781: Presso Villa Palombara viene riscoperta la statua del discobolo. Subito portato a Palazzo Massimo, viene restaurato da Restaurato da Giuseppe Angelini.

2002: Restauro della facciata di palazzo Massimo alle Colonne.

Autori e progettisti

url Condividi pagina

Condividi la pagina sui social network