Informazioni storiche

Informazioni storiche artistiche sul monumento

★ ★ ★ ☆ ☆

Codice identificativo monumento: 1588

Cronologia

1638: Il principe Andrea Giustiniani, commissiona ad Arcangelo Gonnelli un'opera che sottolineasse la pretesa discendenza della famiglia dall'imperatore Giustiniano. Viene scelto un colossale torso acefalo di marmo greco, che viene integrato abbondantemente.

1742: La statua colossale di Giustiniano, viene definitivamente collocata in un'esedra di fronte al Casino nobile di Villa Giustiniani.

1871: I Lancellotti vendono il vasto parco della Villa Giustiniani a Via Merulana, che viene lottizzata in vista dell'urbanizzazione dell'Esquilino.

1885: Il monumentale portale del muro di cinta di villa Giustiniani a via Merulana, viene smontato e ceduto allo Stato.

1931: In occasione dei lavori per l'allargamento della via della Navicella, la scultura della nave viene riadattata a fontana con l'aggiunta di un basso bacino ellittico. Ricostruizione del nuovo accesso a Villa Celimontana, utilizzando i pezzi del portale della Villa Giustiniani, demolito nel 1885. I pezzi non utilizzati sono usati per decorare una fontana rustica all'interno della Villa.

19/9/1943: L'ufficio culturale dell'ambasciata tedesca in via Tasso, diventa sede della Gestapo e delle SS al comando di Kappler, luogo di reclusione e di tortura dei detenuti politici, le stanze adibite a cella, con le porte a spioncino (dopo qualche giorno saranno murate le finestre). Gli ufficiali tedeschi risiedono nel vicino Villimo Giustiniani.

1948: Il Casino nobile di Villa Giustiniani e la parte restante del giardino, viene acquistata dai Custodia di Terra Santa, per ospitare la Delegazione per l'Italia.

autori

url Condividi pagina

Condividi la pagina sui social network