Storia Monumento

Informazioni storiche artistiche sul monumento

Valutazione: ☆☆★ ★ ★ 3 stelle

Cronologia

15/12/1898: Il gran Maestro Nathan dichiara ad una riunione dell Grande Oriente d'Italia, che ha assunto formale impegno per la locazione di Palazzo Giustiniani.

/2/1900: Il Grande oriente d'Italia inizia il trasferimento da palazzo Borghese a Palazzo Giustiniani.

21/4/1901: Ernesto Nathan, Gran Maestro del Grande Oriente d'Italia, inaugura ufficialmente la nuova sede a palazzo Giustiniani.

16/2/1911: Grazie ad una sottoscrizione internazionale, il Gran Maestro della Massoneria Ettore Ferrari, tramite la societÓ Urbs (appositamente costituita dal Grande Oriente d'Italia) acquista definitivamente per un milione e 55 mila lire il Palazzo Giustiniani.

31/10/1917: Uno squilibrato uccise nella sua anticamera a palazzo Giustiniani Achille Ballori, Sovrano Gran Commendatore del Rito scozzese antico ed accettato e Gran Maestro Aggiunto del Grande Oriente d'Italia.

7/8/1924: Squadre d'azione fasciste tentano di assaltare la sede del Grande Oriente a Palazzo Giustiniani.

13/9/1924: Squadre d'azione fasciste tentano nuovamente di assaltare la sede del Grande Oriente a Palazzo Giustiniani.

11/10/1924: Squadre d'azione fasciste assaltano e devastano la sede del Grande Oriente a Palazzo Giustiniani.

12/1/1925: Mussolini presenta alla Camera un disegno di legge sulla disciplina di associazioni, enti e istituti e sull'appartenenza ai medesimi del personale dipendente dallo stato, dalle amministrazioni comunali e provinciali e da istituti sottoposti per legge alla tutela dello stato e degli enti locali; disegno di legge che pur non nominando mai la massoneria era stato presentato dal Partito Fascista per mettere fuorilegge proprio la massoneria.

1926: Il governo Mussolini, acquisisce il Palazzo Giustiniani al demanio pubblico e ne concede l'utilizzo al Senato.

1938: Lavori per collegare Palazzo Madama e palazzo Giustiniani tramite un passaggio sotterraneo.

4/6/1944: Un gruppo facente riferimento al Grande Oriente d'Italia in esilio, rioccupa Palazzo Giustiniani, istituendo simultaneamente, per la sua riorganizzazione, un Comitato di gran maestranza, costituito da Guido Laj, Gaetano Varcasia e Umberto Cipollone e, per la riorganizzazione del Rito scozzese antico ed accettato di Palazzo Giustiniani, un Comitato di reggenza, costituito da Giuseppe Guastalla, Gaetano Varcasia e Umberto Cipollone.

21/2/1973: Presso il suo ufficio a palazzo Giustiniani, il parlamentare comunista Enrico Minio, si toglie la vita soffocandosi con un sacchetto di plastica.

1985: Dopo anni di battaglie con il Senato, ll Grande Oriente d'Italia Ŕ costretta a trasferire la sede da palazzo Giustiniani alla Villa Medici del Vascello.

Autori e progettisti

url Condividi pagina

Condividi la pagina sui social network