Informazioni generali

Informazioni storiche artistiche sul monumento

★ ☆ ☆ ☆ ☆

Data: 1816 / 1820

Cronologia

1629: Cavalier d'Arpino viene nominato nuovamente principe dell’Accademia di San Luca.

1812: Un prospetto del commissario della guerra Doufour mostra il quadro generale delle caserme dell'esercito di occupazione. Un totale di totale di 5.500 uomini distribuiti: 700 uomini a Castel Sant'Angelo; 1.200 uomini nel convento della minerva e nell'ex-casa generalizia domenicana gli ufficiali con gli uffici del genio militare; 1.000 uomini nel convento di Sant'Agostino; veterani e truppe di passaggio sono installate nel convento di San Lorenzo in Lucina; 800 soldati di cavalleria si installano nella nuova Caserma di piazza del Popolo. I convalescenti sono stabiliti nel convento di Santa Maria della Concezione e l'ospedale militare viene trasferito dal Santo Spirito al convento di San Callisto.

1824: Nel contrasto come unica pratica l’esposizione negli studi, viene avviata la realizzazione di una sala espositiva pubblica negli ambienti in costruzione della dogana di Porta del Popolo.

1834: I resposizione della Società degli Amatori e Cultori delle Belle Arti nei locali della Dogana di Porta del Popolo, concessa gratuitamente da Gregorio XVI.

1873: Prima iniziativa congiunta tra la Associazione Artistica Internazionale e Società Amatori e Cultori con l'organizzazione di una mostra a premi promossa dal Municipio con una esposizione degli artisti viventi e residenti a Roma della durata di quindici giorni nelle sale della Dogana del Popolo.

1880: La Società degli Amatori e Cultori delle Belle Arti in Roma lascia alla Provincia di Roma gli ambienti della dogana per spostarsi al nuovo Palazzo delle Belle Arti a via Nazionale.

autori

url Condividi pagina

Condividi la pagina sui social network