Informazioni storiche

Informazioni storiche artistiche sul monumento

★ ☆ ☆ ☆ ☆

Monumento Scomparso!

Codice identificativo monumento: 2116

Cronologia

1550

Scoperto un obelisco presso il convento dei domenicani di Santa Maria sopra Minerva. Viene acquistato dal cardinale Ferdinando de' Medici, che lo porta nella sua villa sul Pincio.

1787

Il Granduca Pietro Leopoldo dei Lorena, , erede dei territori e del patrimonio mediceo e promotore di una politica artistica pi¨ ambiziosa a favore di Firenze, trasferisce la collezione di opere antiche della collezione di Villa Medici alla galleria degli Uffizi e mette in vendita la Villa sul Gianicolo. Viene trasferito anche l'obelisco.

Descrizione

Alto 6,27, venne realizzato in Egitto durante il regno di Ramesse II (1297-1213 a.C.), con granito rosso proveniente dalle cave di Assuan. Le iscrizioni che lo decorano ricordano Atum, importante divinitÓ della cittÓ di Eliopoli. Trasferito a Roma da Domiziano venne posto nel Tempio di Iside al Campo Marzio (assieme all'obelisco di Dogali del Pantheon e della Minerva). Nel XIX secolo Ŕ stata posto una copia in sostituzione dell'originale.

Casati e Famiglie

Stampe antiche

url Condividi pagina

Condividi la pagina sui social network