Informazioni storiche

Informazioni storiche artistiche sul monumento

★ ★ ☆ ☆ ☆

Codice identificativo monumento: 2459

Cronologia

21/4/1829

Su iniziativa di Otto Magnus von Stackelberg, Theodor Panofka e August Kestner, con il patrocinio dell'allora principe ereditario di Prussia, poi re Federico Guglielmo IV, viene fondata a Roma l'Istituto prussiano di corrispondenza archeologica. La sede romana si installa presso la Villa Caffarelli, sede dell'Ambasciatore prussiano.

20/9/1887

Pubblica apertura del giardino di Monte Caprino. Nell'occasione viene anche inaugurata una statua di Cola di Rienzo presso la cordonata del Campidoglio.

1925

Il Comune di Roma decise di installare a Palazzo Caffarelli il Museo Mussolini, nuova sede della Galleria Comunale d'Arte Moderna e nuova sezione dei Musei Capitolini (dove sono trasferite le opere di scultura conservate nell'Antiquarium al Celio). Per l'esigenze espositive viene effettuata una parziale demolizione e ricostruzione dell'edificio.

1926

Portone della Vigna Della Rovere a Via Salaria viene ricomposto presso il giardino della Villa Caffarelli al Campidoglio.

4/12/1939

In seguito ai lavori di realizzazione della galleria della metropolitana (che avrebbe collegato la Stazione Termini al nuovo quartiere dell'esposizione Universale), cede il terreno sotto l'Antiquario del Celio, creando scollamenti di interi settori dei muri perimetrali e vistose crepe. I le collezioni ed i materiali esposti vengono trasferiti nel vicino Palazzetto dell'Orto Botanico del Celio. I frammenti della Forma Urbis sono trasferiti ad un un deposito di Palazzo Caffarelli.

Casati e Famiglie

Stampe antiche

url Condividi pagina

Condividi la pagina sui social network