Informazioni generali

Informazioni storiche artistiche sul monumento

★ ☆ ☆ ☆ ☆

Cronologia

21/5/1656: Per contenere la peste, la Congregazione di Sanitą ordina di chiudere le Porte della cittą, lasciandone aperte solo otto (San Giovanni, San paolo, San Pancrazio, Pia, Popolo, Angelica, Cavalleggeri e Pinciana). Controllate da un gentiluomo e da un cardinale, hanno l'ordine di registrare gli ingressi e chiudere l'accesso all'avvenire dell'Ave Maria.

1888: Per la realizzazione del nuovo piano Urbanistico di Prati, sono demolite Porta Angelica e Porta Castello con il tratto di mura rinascimentali compreso tra esse.

Committenti e finanziatori

url Condividi pagina

Condividi la pagina sui social network