Storia Monumento

Informazioni storiche artistiche sul monumento

Valutazione: ☆☆★ ★ ★ 3 stelle

Data:  / 15

Cronologia

-120: Costruzione di un Tempio al foro boario commissionata da un ricco mercante, Marco Ottavio Erennio che lo dedica ad Ercole protettore degli oleari.

15: Restauro del Tempio di Ercole olivario dopo un alluvione al foro boario. Vengono ricostruite undici colonne e nove capitelli in marmo apuano di Luni.

1132: Il tempio di Ercole olivario al foro boario viene consacrato e convertito in chiesa dedicata a Santo Stefano delle Carrozze. Si provvede alla chiusura degli intercolumni.

27/10/1140: Innocenzo II invia una bolla al “dilecto filio Alberto presbitero ecclesia e S. Stephani rotundi…” nella quale si dice: “quia vestra ecclesia S. Stephani rotundi occasione guerrae nostri apostolatus a scismaticis fere distructa est”. Prima menzione della chiesa di Santo Stefano delle Carrozze, costruita riutilizzando le strutture del tempio di Ercole olivario al Foro boario.

1560: Secondo la tradizione popolare, sui margini del Tevere, viene ritrovata un'immagine della Madonna da cui partiva un raggio di sole. La sacra immagine viene posta all'interno della chiesa di Santo Stefano al foro boario, che cambia nome in Santa Maria del Sole.

1988: Iniziano restauri al tempio di Ercole olivaro al foro boario.

1999: Terminano i restauri al tempio di Ercole olivaro al foro boario. Rifacimento completo di uno dei capitelli parzialmente distrutti e restaurati da Valadier e ricostruzione del tetto.

Committenti e finanziatori

url Condividi pagina

Condividi la pagina sui social network