Informazioni generali

Informazioni storiche artistiche sul monumento

Valutazione: ☆☆★ ★ ★ 3 stelle

Data: 110 / 1850

Cronologia

27/10/312: Costantino marcia verso Roma. Sulla via Flamina, secondo la leggenda, ha la visione di una croce con la scritta “In hoc signo vinces”, interpretata come promessa divina di una vittoria. Massenzio nel frattempo aveva fatto abbattere il ponte in calcestruzzo costruendo accanto uno di barche, in modo da creare una trappola per l'esercito nemico.

28/10/312: Battaglia di Ponte Milvio. Le truppe di Costantino sconfiggono quelle di Massenzio, che viene ucciso.

7/5/1312: Enrico VII di Lussemburgo attraversa Ponte Milvio e riceve l'omaggio del clero e dei ghibellini romani.

3/9/1335: Duramte scontri armati, il ponte viene danneggiato dagli Orsini che distruggono le due estremità.

1/1/1532: Il cardinale Camerlengo dispone che tutte le porte e i ponti della città siano riuniti sotto il controllo della dogana di Roma.

1805: Valadier colloca sul ponte le statue di Francesco Mochi rifiutate per San Giovanni dei Fiorentini.

3/6/1849: Comincia l'assedio francese di Roma. Per ostacolare l'avanzata delle truppe francesi viene era stato fatto saltare la pavimentazione di ponte Milvio. Il generale Oudinot allora attacca dal versante del Gianicolo. Non solo stava rinnegando un precedente trattato di alleanza ma addirittura aveva annunciato per il 4 giugno la data di riprese delle ostilità. Su monte dei cocci viene posizionata una batteria di artiglieria che da tale altezza prendeva agevolmente e insistentemente di mira i francesi accampati vicino alla Basilica di San Paolo fuori le mura.

2/8/1877: Inaugurata la linea tramviaria a cavalli lungo la via Flaminia. Si sviluppa a binario unico, con scartamento ordinario di 1445 mm, sul lato destro della via Flaminia uscendo da Roma, con due raddoppi intermedi ed uno sviluppo di circa 2800 metri fino all'imbocco di ponte Milvio. La struttura è stata realizzata da Ernesto Emanuele Oblieght, proprietario di terreni lungo la via Flaminia ed imprenditore nel campo delle costruzioni ferro-tramviarie, che aveva costituito una società, l'Impresa Tramways (con capitali forniti da una finanziaria belga, la Société d'Entreprise) e ottenuto dal comune la concessione per la futura linea.

5/9/1877: La Impresa Tramways, dopo il successo della tramvia a cavalli di via Flaminia, prolunga il binario al di là del Tevere, su ponte Milvio e realizzazione due nuovi raddoppi intermedi. Il deposito delle vetture è realizzato a circa due chilometri da piazza del Popolo, in località villa Massani (circa all'altezza dell’attuale palazzetto dello sport).

7/7/1890: La SRTO inaugurazione alla presenza di Re Umberto I il primo tram elettrico, con percorso da Porta del Popolo a Ponte Milvio. Utilizza tre motrici numerate da 1 a 3 dotate di equipaggiamento elettrico di costruzione Brush.

23/10/1904: Viene elettrificata l'ultima linea ancora con trazione a cavalli, quella da piazza del Popolo a ponte Milvio.

10/10/1906: Primo viaggio di servizio urbano del tranvia Roma Civita Castellana Il percorso si sviluppa da Piazza della Libertà, Via delle Milizie, Viale Angelico a Piazzale di Ponte Milvio.

1/3/1927: Avviata la linea tramviaria 48, dal piazzale di ponte Milvio alla via Prenestina (all'altezza del deposito della ATG).

8/1/1937: In servizio le prime linee filoviarie, 137 e 138 nel Quartiere Flaminio. Due percorsi che collegano Piazza del Popolo con Piazza Risorgimento e Ponte Milvio.

1956: Le statue di Francesco Mochi a Ponte Milvio vengono sostituite da copie e spostate al museo di Palazzo Braschi.

autori

url Condividi pagina

Condividi la pagina sui social network