Informazioni generali

Informazioni storiche artistiche sul monumento

★ ★ ☆ ☆ ☆

Data: 1979 

Cronologia

1965: Durante i lavori di costruzione dell'Areoporto di Fiumicino, nei pressi dell'area del porto di Claudio, sono scoperti i relitti di 7 navi romane: una barca da pesca provvista di vivaio sul ponte e 4 imbarcazioni di piccolo cabotaggio, adatte alla navigazione fluviale lungo il Tevere. L'Ingegnere Otello Testaguzza realizza una struttura ad hangar, per preservare, scavare e restaurare i preziosi legni dei relitti.

1979: Inaugurato il Museo delle Navi a Fiumicino. Dopo adeguati lavori di trasformazione, il museo si installa nell'edificio realizzato per ricoverare e restaurare i relitti scoperti pochi anni prima.

2002: Il museo delle Navi a Fiumicino viene chiuso per la presenza di amianto nel tetto.

23/1/2016: Con decreto del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, viene istituito il nuovo Parco Archeologico di Ostia Antica, per gestire, tutelare e valorizzare un territorio che si estende tra il X Municipio di Roma e il Comune di Fiumicino. Ne fanno parte: L'Area archologica di Ostia Antica e il Museo Ostiense; i Porti Imperiali di Claudio e Traiano; la Necropoli di Porto all'Isola Sacra.

Descrizione

La costruzione, sorge nel luogo in cui i relitti delle navi vennero scoperti, durante i lavori di costruzione dell'aeroporto. La struttura è composta da un unico grande spazio rettangolare, come una sorta di hangar, All'edificio principale ne fu addossato un altro, molto più piccolo, come casa del custode e, in seguito, spazio d’introduzione al museo e di servizio per il personale.

url Condividi pagina

Condividi la pagina sui social network