Informazioni generali

Informazioni storiche artistiche sul monumento

★ ★ ☆ ☆ ☆

Cronologia

30/8/1574: La corporazione dei Sartori, Giubbonari e Calsettari ottengono in enfiteusi perpetua la cappella dall'Ospedale delle Consolazione per farne loro sede sociale e religiosa, per atti dei notari Pichinosi e Marchesi.

5/1/1575: Per volere di Gregorio XIII, nasce l'Universitą dei Sartori, che sostituisce la corporazione omonima. Inizia la sua attivitą mella chiesa di San Omobono, corrispondendo allo Stato Pontificio un canone annuo di 20 scudi e di 20 libbre di cera lavorata.

1616: Restauro della chiesa di San Omobono, per la munificenza del ricco sartore Salvatore Lorenzo Lini.

1767: Restauro della chiesa di San Omobono, per la munificenza dell'Universitą dei Sartori.

16/12/1801: Papa Pio VII abolisce le Corporazioni e le universitą di mestiere. Sono mantenute le confraternite collegate ad esse.

1856: Nella chiesa di Sant'Omobono viene realizzato un campanile a Vela.

1872: Nella chiesa di Sant'Omobono viene realizzato un nuovo soffitto a cassettoni.

1947: Il maestro sartore Amiecare Minnucci continua la tradizione dell'Universitą dei Sartori, dando vita ad una nuova Accademia Nazionale. La sede si installa a piazza San Silvestro, avendo perso i locali di Sant'Omobono per gli scavi dell'area archeologica.

1951: La chiesa di Sant'Omobono viene restituita Accademia nazionale dei sartori, nuova espressione dell'antica Universitą.

Committenti e finanziatori

url Condividi pagina

Condividi la pagina sui social network