Informazioni generali

Informazioni storiche artistiche sul monumento

Valutazione: ☆☆☆☆★ 1 stella

Cronologia

1956: La famiglia Torlonia vende la tenuta del Pineto ad una società immobiliare che aveva interesse ad avviare dei progetti di costruzione immobiliare.

1967: la Società Edilizia Pineto (ente composto dalla famiglia Torlonia e dalla Società Generale Immobiliare), proprietaria del terreno, presenta un progetto di lottizzazione per la costruire di nuovi palazzi sul sito del parco del Pineto.

16/12/1973: Oltre 2000 cittadini abbattono il muro che il privato aveva creato nel parco del Pineto, per renderlo fruibile a tutti e salvarlo dalla speculazione edilizia.

30/3/1976: La tenuta del Pineto è oggetto di una variante urbanistica al piano regolatore, passando da zona residenziale di espansione (E1) a verde pubblico (zona “N”).

23/2/1987: Con la legge n.21 la Regione Lazio istituisce il parco regionale urbano Pineto. La competenza della parte dei pini monumentali viene assegnata all'amministrazione del Dipartimento Ambiente del comune di Roma e Municipio XIV, Tutta l'area restante veniva affidata all'ente regionale Roma Natura.

5/5/2006: Inaugurazione della nuova sede della Biblioteca comunale e Casa del Parco del Pineto. La struttura viene ospitata nel Casale del Giannotto, a conclusione della fase dei restauri.

Committenti e finanziatori

url Condividi pagina

Condividi la pagina sui social network