Informazioni generali

Informazioni storiche artistiche sul monumento

★ ☆ ☆ ☆ ☆

Cronologia

20/7/1857: Lorenzo Fortunati, un insegnante con la passione per l'archeologia, ottiene licena di scavo al III miglio della via Latina dal Ministero del Commercio, Belle Arti, Industria e Agricoltura.

19/3/1858: Papa Pio IX visita gli scavi al III miglio della via latina, dopo la scoperta della basilica paleocristiana di Santo Stefano.

1879: Acquisizione dell'area corrispondente all'attuale Parco della via latina da parte dello Stato Italiano. Primi restauri, tra i quali la struttura in alzato della Tomba dei Valeri.

1998: Avviata una campagna di scavo intorno ai sepolcri principali al III miglio della via Latina, e saggi all'interno della basilica di Santo Stefano e all'esterno del sepolcro Fortunati.

Descrizione

Costituito da una struttura a pianta quadrata, con camera sepolcrale sotterranea, vi si accedeva dalla via Latina per mezzo di una scala a due rampe di gradini che conservano ancora tracce del rivestimento in lastre di marmo.

Nelle pareti erano due nicchie per le urne cinerarie, in cui restano tracce delle pitture che le decoravano, con figure umane e di animali.

url Condividi pagina

Condividi la pagina sui social network