Informazioni generali

Informazioni storiche artistiche sul monumento

Valutazione: ★ ★ ★ ★ ★ 5 stelle

Data: 72 / 80

Cronologia

: Mattia Montecchi triunviro della Repubblica del 1849 e membri del Circolo popolare romano, promuono un comizio popolare al Colosseo nel tentativo di proclamare una Giunta di governo provvisoria, di cui dovevano far parte alcuni tra i repubblicani più accesi.

72: L'imperatore Vespasiano, con il provento delle tasse provinciali e il bottino del saccheggio del tempio di Gerusalemme finanzia e promuove la costruzione di un nuovo grandioso Anfiteatro in muratura, nella valle alle falde del Celio, Palatino e Velia, dove era presente il lago artificiale della Domus Aurea,

21/4/80: Inaugurazione dell'Anfieteatro Flavio. L'imperatore Tito, apre i festeggiamenti dionisiaci che si protraggono per ben cento giorni, durante i quali vengono uccise cinquemila belve feroci, catturate e fatte venire dal Nord Africa, e gran parte dei tremila gladiatori assoldati.

217: Un incendio, innescato da un fulmine, fa crollare le strutture superiori dell'Anfiteatro Flavio. I giochi si trasferiscono al Circo Massimo fino alla conclusione dei restauri, avviati dall'imperatore Eliogabalo.

222: Si concludono i lavori di restauro dell'Anfiteatro Flavio, con la ricostruzione del colonnato sulla summa cavea. I giochi tornano ad essere ospitati nell'arena.

250: Un incendio causato da un fulmine danneggia l'Anfiteatro Flavio. L'imperatore Decio commissiona i necessari restauri.

1/1/404: Ultima competizione di gladiatori all'Anfiteatro Flavio.

442: Terremoto crea danni all'Anfiteatro Flavio. I grandi restauri sono ricordati da una nuova iscrizione sul podio che circondava l'arena.

470: Nuovi restauri all'Anfiteatro Flavio, ad opera del console Messio Febo Severo.

508: Dopo il terremoto nel 484, il praefectus urbi Decio Mario Venanzio Basilio cura a proprie spese restauri dell'Anfiteatro Flavio. Viene realizzata una targa con epigrafe a ricorda dei lavori (ancora presente).

847: Terremoto provoca vari crolli dalla collina del palatino. Danneggiando irrimediabilmente la cappella di Santa Maria antiqua. Crolla il tetto dell'Auditorium di Adriano. Cede quel che resta del fronte meridionale dell'Anfiteatro Flavio, generando una montagna di travertini, chiamata coxa.

1216: Pietro Annibaldi, cognato di papa Innocenzo III, costruisce una torre sul fugatale. I Frangipane arroccati nel Colosseo scagliano frecce e pietre dalle loro posizioni (Baluzio).

9/9/1349: Terremoto del VIII grado della scala Mercalli con epicentro nell'aquilano. Crolla una parte consistente del Colosseo, il Campanile di San Paolo Fuori le Mura, la torre delle Milizie perde il terzo piano, danni alla basilica dei Santi Apostoli e alla Tor dei Conti.

14/1/1703: Terremoto del VIII grado della scala Mercalli con epicentro nell'aquilano. Crolla un arco del secondo ordine del Colosseo. Danni anche ai Trofei di Mario. Il Senato e il Popolo Romano ritornano davanti all'altare di Santa Maria in Portico in Campitelli per un nuovo voto solenne: la città di Roma avrebbe digiunato per cento anni alla vigilia della Candelora.

27/12/1749: Papa Benedetto XIV consacra il Colosseo alla memoria dei martiri Cristiani e vi colloca una croce al centro.

3/12/1770: Benedetto Giuseppe Labre arriva per la prima volta a Roma. Si stabilisce presso l'XLIII Arco del Colosseo, dove povero fra i poveri, divideva l’elemosina ricevuta con i più bisognosi, e da cui partiva per le visite e devozioni nelle chiese di Roma. In breve tempo la sua fama spirituale si diffuse nella città.

1811: Avvio di scavi al Colosseo diretti dal Commissario per le Antichità Carlo Fea.

1813: Durante gli scavi condotto da Carlo Fea al Colosseo, viene rinvenuto un blocco di marmo reimpiegato in epoca tarda, che recava ancora i fori delle lettere di bronzo dell'iscrizione dedicatoria, in origine posta sopra un ingresso: il testo è stato ricostruito nel modo seguente: «I[MP(ERATOR)] CAES(AR) VESPASI[ANUS AUG(USTUS)] AMPHITEATRU[M NOVUM] [EX] MANUB(I)S [FIERI IUSSIT]».

11/12/1864: Scavi al Colosseo alla ricerca del cosiddetto Tesoro dei Frangipane.

1874: Scavi diretti dal Pietro Rosa al Colosseo.

7/4/1929: Mussolini partecipa al raduno di 25000 alpini in congedo riuniti all'interno del Colosseo.

1940: Lavori di restauro al Colosseo effettuati dell'ingegner Giuseppe Cozzo. Completato lo sterro fino al livello dell'opus spicatum e ricostruzione degli ambienti ipogei occidentali.

22/9/1984: Al Colosseo si svolge fino al 31 dicembre la grande mostra, "1919-1939 l'economia italiana tra le due guerre". L'esposizione è organizzata dall'Ipsoa e dall' Ufficio studi e programmazione economica del comune di Roma.

1988: Acea riveste di nuove luci il Colosseo.

10/5/2003: Concerto nel Colosseo dell’ex Beatle Paul McCartney, trasmesso anche da un palco ai Fori Imperiali.

12/4/2011: Al Colosseo si svolge fino al 18 settembre la mostra sull'imperatore "Nerone". La mostra, curata per la Soprintendenza speciale per i beni archeologici di Roma da Maria Antonietta Tomei e Rossella Rea, vede la partecipazione nel comitato scientifico di Heinz-Jürgen Beste, Fedora Filippi, Andrea Giardina, Henner von Hesberg, Anna Maria Moretti, Clementina Panella, Marisa Ranieri Panetta, Alessandro Viscogliosi, i quali hanno collaborato alla redazione del progetto espositivo.

12/7/2012: Viene scoperta al Colosseo un'inclinazione di 40 cm della struttura, probabilmente a causa di un cedimento della platea di fondazione su cui poggia.

14/3/2014: Al Colosseo si svolge fino al 11 gennaio la mostra "La biblioteca infinita". I luoghi del sapere nel mondo antico. L'esposizione curata da Rossella Rea e Roberto Meneghini, documenta l’evoluzione del libro e della lettura nel mondo greco-romano dall’età ellenistica al tardo antico, così come i luoghi pubblici e privati dove si scambiava e si custodiva il sapere. La mostra nasce dai risultati di due importanti scavi archeologici: la scoperta a Roma degli auditoria di Adriano a piazza Madonna di Loreto, e l’esigenza di ricomporre in un contesto unitario i risultati delle indagini archeologiche finora eseguite, e tuttora in corso, nel templum Pacis, lungo via dei Fori Imperiali e che hanno restituito inediti reperti, presentati adesso per la prima volta.

1/7/2016: Conclusi i lavori di restauro dell'Anfiteatro Flavio, costati 25 milioni e durati tre anni e mezzo.

Personaggi Realizzatori

url Condividi pagina

Condividi la pagina sui social network