Informazioni generali

Informazioni storiche artistiche sul monumento

★ ★ ☆ ☆ ☆

Cronologia

1984: Mel corso di ricognizioni di superficie promosse dalla Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma in localitÓ Castel di Guido, scopre il giacimento della Polledrara di Cecanibbio, con numerosissime testimonianze del popolamento umano ed animale risalenti al Pleistocene medio-superiore.

2014: Terminato lo scavo del giacimento pleistocenico della Polledrara di Cecanibbio a Castel di Guido. Lo scavo Ŕ musealizzato ed Ŕ aperto al pubblico.

Descrizione

Una struttura museale di 900 mq che protegge un vasto settore del giacimento, visitabile attraverso una passerella sospesa, comprende sia un tratto dell'antico alveo fluviale sia l'area ad ambiente palustre, in cui si sono conservati numerosi reperti faunistici e numerosi resti fossili attribuibili per la maggior parte all'Elefante antico ed al Bue primigenio.

url Condividi pagina

Condividi la pagina sui social network