Informazioni generali

Informazioni storiche artistiche sul monumento

★ ★ ★ ☆ ☆

Cronologia

1928: Avvio delle demolizioni alla falde del Campidoglio per la realizzazione della Via del Mare e liberare il colle. Nell'Occasione vengono scavate l'insula dell'Ara coeli, la taberna di via delle tre Pile, l'insula magiore, la casa cristiana ed un Balneum, il portico repubblicano al Vico Jugario.

1938: Avviati dei lavori di costruzione di un corridoio che collega Palazzo dei Conservatori e Palazzo Nuovo passando sotto Piazza del Campidoglio. Sono scoperti altri ambienti delle insule dell'Ara Coeli e i resti del Tempio di Veiove, preservato dalla distruzione per il progressivo accumulo delle fondamenta degli edifici che sorsero sul Campidoglio. Nelle vicinanze viene trovato anche un tesoretto formato da 77 monete d'argento delle prime serie romano repubblicane, e da esemplari celtici e magnogreci.

Descrizione

Il fabbricato Venne riscoperto durante i lavori del 1926 per l’isolamento del Campidoglio. Alcuni ambienti erano già noti nel '700.

Realizzato nel II secolo d.C., il prospetto esterno è in opera laterizia, non era intonacata e dava su un cortile (di cui si conservano due lati).

La parete di fondo databile al I secolo d.C., è realizzata in opera reticolata, poggia direttamente sulla roccia dell’Arce capitolina e riguarda una fase di regolarizzazione del colle.

Sopra l'ingresso delle tabernae sono le finestre arcuate del mezzanino con pavimento a mosaico bianco e nero.

Il secondo piano, dove si aprivano finestre quadrate, è costituito da sei stanze con volte a botte, appartenenti probabilmente a due unità abitative. Alcuni ambienti presentano sulla parete di fondo delle porte che conducono a piccole stanze scavate nella roccia, probabilmente di età medievale.

Il terzo piano è diviso in quattro parti; le prime tre sono di tre stanze con ingresso; la quarta è costituita da un unico ambiente a pianta trapezoidale. Tutti gli ambienti sono coperti da volte a botte.

Il quarto piano, di cui restano il muro addossato al colle, è in opera reticolata e laterizia, diviso come il piano inferiore.

url Condividi pagina

Condividi la pagina sui social network