Informazioni storiche

Informazioni storiche artistiche sul monumento

★ ★ ★ ★ ★

Data: 1506 / 1626

Codice identificativo monumento: 613

Cronologia

18/4/1506: Papa Giulio II pone la prima pietra della nuova Basilica di San Pietro.

5/4/1536: L'imperatore Carlo V giunge a Roma. Il corteo entra trionfalmente da Porta San Sebastiano alle ore 11. In testa marciano quattromila fanti spagnoli al comando del marchese del Vasto, in righe di sette e cinquecento cavalieri, seguivano gli inviati di Firenze, Ferrara e Venezia, i baroni romani, i grandi di Spagna, il senatore di Roma e il governatore della città. Procedono davanti all'imperatore, vestito di velluto viola e su un cavallo bianco, cinquanta giovinetti dell'aristocrazia romana, vestiti di seta viola. Seguono l'imperatore, i cardinali a cavallo a due a due. Poi 1500 soldati di fanteria, 300 cavdeggeri alla borgognona e 1000 archibugieri. Chiude il corteo la guardia imperiale, di duecento uomini. Il corteo percorre l' Appia, passando davanti alle Terme di Caracalla e al Settizonio, sotto gli archi di Costantino e di Tito, attraverso il Foro e l'Arco Settimio Severo, girando intorno al colle capitolino, raggiungendo la piazza di San Marco) dove era stato eretto da Sangallo il Giovane un arco trionfale ornato di statue e pitture). Probabilmente l'imperatore, fa sosta al palazzo Caffarelli, per poi proseguuire lungo la via Papale e i Banchi, il ponte di Castel Sant'Angelo e attraverso Borgo, arriva in piazza San Pietro salutato dal rombo delle artiglierie di Castello. Davanti alla basilica, Carlo V scese da cavallo e presenta il rituale omaggio al pontefice che lo aspettava nel portico. Insieme entrano in San Pietro per assistere a una funzione religiosa e si recarono nella sala Regia e nella cappella di Nicolò V, dove il papa prese congedo e l'imperatore fu accompagnato nell'alloggio predisposto.

8/4/1536: L'imperatore Carlo V, alla vigilia della Pasqua, svolge il pellegrinaggio delle Sette Chiese di Roma.

22/7/1540: Breve di Papa Paolo III, che concede la facoltà di scavare in ogni posto sia in Roma sia fuori, nei luoghi pubblici "lapis pro fabbrica San Petri".

4/3/1569: Papa Pio V incorona a San Pietro, Cosimo dei Medici granduca di Toscana.

11/6/1579: Festa di Gregorio da Nazianzo, per il quale Papa Gregorio XIII aveva particolare devozione. Il pontefice organizza una solenne traslazione del corpo dalla chiesa di Santa Maria di Campo Marzio alla nuova cappella Gregoriana di San Pietro. per la festa sono concesse indulgenze, il prezzo del pane viene ridotto, vengono liberati i debitori (minori di 20 scudi).

14/5/1590: Viene ultimata la Cupola di San Pietro.

19/5/1590: Viene chiuso l'occhio della cupola della cappella Gregoriana in San Pietro.

18/11/1593: A conclusione dei lavori alla cupola di San Pietro, viene posta in cima alla cuspide del lanternino, una grande sfera in bronzo dorato sormontata dalla croce.

12/3/1594: Ruggero Giovannelli viene nominato maestro della Cappella Giulia al posto del Palestrina.

7/3/1607: Il cardinale Arciprete benedice la prima pietra dei lavori per il prolungamento della basilica di San Pietro, posta nel cunicolo verso la cappella Gregoriana.

5/11/1607: Cominciarono i lavori di scavo delle fondazioni per la nuova facciata e del portico retrostante, della Basilica di San Pietro. La navata del tempio costantiniano viene definitivamente distrutta.

1615: Durante la costruito dell'altare della confessione nella Basilica di San Pietro, sono rinvenuti dei sarcofagi, tra i quali ve n'è uno con su scritta la parola Linus. Viene ipotizzata l'attribuzione alla sepoltura del secondo vescovo di Roma, papa Lino.

18/11/1626: 1300° anniversario della consacrazione della Basilica di San Pietro. Papa Urbano VIII inaugura la nuova Basilica.

28/6/1633: Papa Urbano VIII inaugura il Baldacchino di San Pietro.

17/1/1666: La Cattedra lignea di San Pietro viene collocata nella custodia realizzata dal Bernini nell'abside della Basilica Vaticana.

1715: Domenico Scarlatti diventa maestro di cappella a San Pietro.

20/3/1798: Festa della Federazione, su modello della cerimonia che si era svolta il 14 luglio 1790 a Parigi. Al centro di piazza San Pietro viene costruito un podio circolare a gradoni, fiancheggiato da quattro colonne classiche scannalate, cinte da festoni di fiori e sormontate da sculture che rappresentavano una figura femminile alata (seduta sul globo e con in mano una tromba e una corona d'alloro, simboleggiante l'invito al popolo a realizzare una nuova società migliore). A piazza di ponte Sant'Angelo viene eretto un Arco trionfale.

1847: Papa Pio IX fa collocare le due statua di San Pietro e San paolo, realizzata nel 1838 per la ricostruzione della Basilica di San Paolo fuori le mura, presso la scalinata della Facciata di San Pietro in Vaticano.

14/3/1848: Scompare la reliquia della testa di Sant'Andrea, custodita in un pilastro della Basilica di San Pietro.

18/7/1870: Nella IV sessione del Concilio Vaticano, viene approvata la costituzione dogmatica Pastor Aeternus, che definisce l'infallibilità pontificia.

13/7/1874: Per espresso desiderio di Pio IX, si svolgono nella basilica di S. Pietro il luglio i funerali del Cardinale Francesco Saverio De Merode.

5/12/1929: A quasi dieci mesi dalla storica firma dei patti lateranensi, il Re Vittorio Emanuele III e la Regina Elena si recano in Vaticano dove vengono ricevuti in udienza da Sua Santità il Papa Pio XI e successivamente dal Cardinale Segretario di Stato Gasparri. Dopo le udienze, il Re e la Regina hanno l'occasione di visitare la Basilica di San Pietro e di sostare in preghiera presso la Confessione del Principe degli Apostoli.

5/11/1943: La Città del Vaticano viene colpita da 4 bombe sganciate da un apparecchio non identificato. Risultano colpiti con traiettoria obliqua: il retro del Palazzo del Governatorato, la Cisterna d’acqua, il Laboratorio del Mosaico, la facciata della Stazione ferroviaria e il Palazzo del Cardinale Arciprete. Vanno in frantumi i vetri di gran parte dei Musei e della Basilica di San Pietro (fra i quali quelli del tamburo della Cupola e quelli originali del Bernini nella “Gloria” della cattedra).

6/6/1963: Funerali del Papa Giovanni XXIII a San Pietro.

30/6/1963: L'incoronazione a San pietro di Papa Paolo VI.

2/4/1964: La Pietà di Michelangelo viene imballata e trasportata fuori dalla basilica di San Pietro per essere esposta nel padiglione Vaticano, all'Esposizione universale di New York. Viene trasportata in autostrada da Roma a Napoli, su un camion scoperto che viaggia a 10 km all'ora, per evitarle anche la minima scossa e poi imbarcata sulla nave Michelangelo.

12/8/1978: Funerali di Paolo VI sul sagrato di piazza San Pietro. Per la cerimonia una semplice bara di legno chiaro, viene deposta a terra.

4/10/1978: Funerali Giovanni Paolo I sul sagrato di San Pietro.

1985: I Cavalieri di Colombo finanziano l'urgente restauro della facciata di San Pietro.

8/4/2005: Funerali di Giovanni Paolo II in Piazza San Pietro, officiati dal cardinale Joseph Ratzinger in quanto decano del Collegio cardinalizio.

24/4/2005: In Piazza San Pietro, Messa Solenne di intronizzazione di Papa Benedetto XVI.

2/9/2019: Con il montaggio del ponteggio, parte il cantiere di restauro della cupola della basilica di San Pietro. Il restauro è curato da Luca Virgilio, architetto della Fabbrica di San Pietro.

27/3/2020: Papa Francesco presiede una preghiera sul sagrato della Basilica di San Pietro, con la piazza vuota, per invocare la fine della pandemia di Covid-19. Nei pressi del cancello centrale della Basilica Vaticana sono collocati l'immagine della Salus Populi R.omani e il Crocifisso di San Marcello Poi la benedizione eucaristica straordinaria Urbi et Orbi.

4/9/2022: In piazza San Pietro, Papa Francesco presiede la messa con il rito di beatificazione di Papa Giovanni Paolo I, al secolo Albino Luciani.

5/1/2023: Funerali di papa Benedetto XVI a Piazza San pietro. Alla fine della cerimonia il corpo viene tumulato nelle grotte vaticane,

Progetto

url Condividi pagina

Condividi la pagina sui social network