Storia del Monumento

Informazioni storiche artistiche sul monumento

Cronologia

1881: Giuseppe Spithoever dà inizio ad una serie di lavori finalizzati a livellare i propri terreni e atracciare strade in vista di u na imminente lottizzazione nella zona della sua Villa al Sallustiano.

1883: Il comune di Roma ottine da parte del propretario dei terreni, l'antiquario Giuseppe Spithoever, la preservazione degli ambienti superstiti degli Horti Sallustiani.

1891: Restauri agli ambienti degli Horti Sallustiani, in seguito a infiltrazioni d'acqua.

1998: Progetto di restauro delle sale degli Horti Sallustiani, con opere di recupero per adattarle a sale conferenze della nuova proprietaria, la Unioncamere.

Descrizione

Padiglione degli Horti Sallustiani adibita a Cenatio estiva. Composta da una sala rotonda (11,21 metri di diametro per 13,28 di altezza, coperta da cupola a spicchi alternati concavi e piani da un vestibolo rettangolare). A sud, un edificio di forma semicircolare, addossato alla colina, probabilmente adibito ad alloggi per la servitù.

Personaggi collegati

Committenti e finanziatori

url Condividi pagina Condividi la pagina sui social network


torna ad inizio pagina
torna ad inizio paginahome page trovavisite e passeggiatemeravigliemonumentieventigastronomialinkstradenewscondividi paginaricerca
Info.roma.it è un progetto sostenuto dai soci e dalle Donazioni. Contribuisci al suo sviluppo!    Ringraziamenti   Privacy policy

Prenotazione visita guidata