Storia Monumento

Informazioni storiche artistiche sul monumento

Valutazione: ☆☆☆☆★ 1 stella

Data: 1922 / 1946

Cronologia

15/5/1920: La commissione edilizia del Comune di Roma approva il progetto di Enrico Verdozzi commissionato da Gelsomina Cohen, per la realizzazione del villino su un terreno della lotizzazione di Villa Mirafiori.

25/3/1922: Acquisto del Villino Cohen da parte della Confraternita di Santa Maria della Pietà in camposanto, per adibirlo a scuola. La Congregazione delle Suore della Carità Cristiana ottiene la direzione istituto.

16/10/1922: Inizia l'attività della Scuola elementare e materna a Villa Paolina di Mallinckrodt. La prima Direttrice è la prof. Fanny Dalmazza.

27/7/1926: La Commissione edilizia del comune di Roma approva i progetti di realizzati dall'ingegnere Renato Setacci circa ristrutturazioni ed ampliamenti alla scuola Villa Paolina di via XXI Aprile.

22/7/1927: La Commissione Edilizia del Governatorato di Roma approva un nuovo ampliamento della scuola di villa Paolina di Mallinckrodt.

17/12/1927: Con la visita dell'ambasciatore di Germania presso la Santa Sede Diego von Bergen, sono inaugurati i nuovi ambienti della scuola di Villa Paolina di Mallinckrodt, tra cui una nuova sala maggiore.

14/5/1936: La scuola Villa Paolina di Mallinckrodt, con regio Decreto, ottiene il riconoscimento della Parificazione.

10/3/1944: Bombardamento alleato allo Scalo Tiburtino e piazza Bologna. Danni anche a Villa Paolina di Mallinckrodt.

16/12/1946: La commissiona edilizia del comune di Roma autorizza il progetto di restauro della scuola di Villa Paolina di Mallinckrodt, dopo i danni subiti per i bombardamenti del 1944.

1997: Cessano le attività scolastiche a Villa Paolina di Mallinckrodt. L'edificio rimane Casa Generalizia della Congregazione delle Suore della Carità Cristiana.

17/6/2015: Il segretariato regionale Lazio del MiBACT su richiesta della Conferenza episcopale del Lazio verifica che l'edificio scolastico Villa Paolina di Mallinckrodt, non presenta interessi storico artistico, autorizzando di conseguenza anche un sua demolizione.

17/7/2016: Il Dipartimento Programmazione e Attuazione Urbanistica, certifica che nell'edificio scolastico Villa Paolina di Mallinckrodt non sono stati individuati elementi che presentano particolare valore urbanistico, architettonico, archeologico e monumentale, culturale, da conservare e valorizzare.

29/3/2018: A seguito delle proteste per il possibile abbatimento della Villa Paolina di Mallinckrodt, la Sovrintendenza Capitolina esprime una seconda valutazione in merito al suo inserimento in Carta per la Qualità, mettendo in risalto gli elementi architettonici di pregio e l'inserimento della palazzina in un contesto urbano di notevole qualità architettonica caratterizzato da numerosi edifici ed elementi compresi nella Carta della Qualità e alcuni anche tutelati per legge.

Autori e progettisti

url Condividi pagina

Condividi la pagina sui social network