Storia del Monumento

Informazioni storiche artistiche sul monumento

Data: 1925 / 1937

Descrizione

Il Monumento ai Caduti dell’Arma del Genio nasce da un’dea del Gen. Mariano Borgatti, Direttore del Museo del Genio nel 1923, che insieme al Col. Lorenzo Penna ed al Prof. Ugo Ojetti, dopo una riunione preliminare, decise di costituire un Comitato d’Onore, un Comitato Centrale ed Esecutivo ed alcuni Comitati Regionali (uno per ogni Comando Genio di Corpo d’Armata) per realizzare il monumento.

Il Comitato d’Onore godeva del patronato di Sua Maestà il Re mentre il Comitato Centrale ed Esecutivo era presieduto dallo stesso Gen. Borgatti.

Fu avviata così una raccolta di fondi, al centro ed in periferia, per sostenere le spese dell’opera, la cui realizzazione fu affidata allo scultore Eugenio Maccagnani, noto a Roma per le sue opere nel Vittoriano e nel Palazzo di Giustizia.

Inizialmente il monumento venne eretto nei giardini di Castel S.Angelo, sul lato ovest, in quanto il Castello ospitava il Museo.

Il monumento fu inaugurato solennemente il 19 novembre 1925 con una S.Messa solenne in S.Maria in Transpontina, dove si trova un altare dedicato a S.Barbara, ed il successivo 20 novembre con una solenne cerimonia davanti al monumento stesso.

Trasferito il Museo da Castel S.Angelo all’attuale sede sul Lungotevere, anche il monumento subì la stessa sorte ed il 20 marzo 1937 venne riconsacrato dal Vescovo Castrense alla presenza delle massime autorità dell’Arma.

Personaggi collegati

Autori e progettisti

url Condividi pagina Condividi la pagina sui social network


torna ad inizio pagina
torna ad inizio paginahome page trovavisite e passeggiatemeravigliemonumentieventigastronomialinkstradenewscondividi paginaricerca
Info.roma.it è un progetto sostenuto dai soci e dalle Donazioni. Contribuisci al suo sviluppo!    Ringraziamenti   Privacy policy

Prenotazione visita guidata