Informazioni generali

Informazioni storiche artistiche sul monumento

Valutazione: ☆☆☆★ ★ 2 stelle

Cronologia

1843: Il marchese Giovanni Pietro Campana scopre a Veio una tomba caratterizzata da due camere funerarie ricche di pitture (oggi quasi completamente scomparse). Nella prima, due figure di giovani a cavallo affiancati da animali e riquadri con motivi animali e vegetali; la seconda con sei grandi scudi.

Descrizione

Questa tomba deve il nome al marchese Giovanni Pietro Campana che la scoprý nel corso degli scavi da lui condotti alla metÓ dell'Ottocento. Databile alla fine del VII sec. a.C., Ŕ costituita da un lungo corridoio (il dromos), che conduce a due camere sepolcrali con banchine laterali.

url Condividi pagina

Condividi la pagina sui social network