Giuseppe Sardi

Architetto
Nascita: 1680 Sant'Angelo in Vado
Morte: 1753 Roma 

Giuseppe Sardi fu un architetto autodidatta italiano del periodo tardo barocco.

Egli nacque a Sant'Angelo in Vado, nelle Marche, allora parte degli Stati Pontifici, fu il progettista della facciata della chiesa della Maddalena in Roma nel 1735, ma prima d'allora, esattamente nel 1718, ristoro' la facciata di Santa Maria in Cosmedin, una antica chiesa greca in Roma, trasformandola da uno stile romanesco in uno stile barocco.

Proprio per il successo di questo lavoro gli fu' assegnato il compito di completare la facciata di S. Maria Maddalena che, a giudizio di alcuni dei suoi comtemporanei non raggiunse il successo della chiesa di S. Maria in Cosmedin. : lo stile, il Rococò, non era molto utilizzato in Roma per gli edifici religiosi, e la facciata fu criticata da più parti, tanto da affibbiarle il soprannome di chiesa di zucchero (perché ricordava le decorazioni di una torta).

A questo punto e' necessario chiarire che lo stile Rococo' fu uno stile ornamentale sviluppatosi in Francia nella prima metà del Settecento come evoluzione del tardo-barocco. Si distinse per la grande eleganza e la sfarzosità delle forme, caratterizzate da ondulazioni ramificate in riccioli e lievi arabeschi floreali.

Si espresse soprattutto nelle decorazioni, nell'arredamento, nella moda e nella produzione di oggetti.

In Italia lo stile tardo Barocco di Francesco Borromini e Guarino Guarini si evolse nel Rococò a Torino, Venezia, Napoli ed in Sicilia, mentre in Toscana ed a Roma l'arte rimase ancora fortemente legata al barocco.

Alessandro La Rocca - Architetto, Ingegnere, Ricercatore

Opere realizzate

Opere decorative