Storia

Storia Via Appia Nuova, Roma

Cronologia

1573: Gregorio XIII commissiona la costruzione della nuova Porta con modifiche ed allargamenti al traciato di via Asinaria, così da sostituire la via Latina per il traffico proveniente dai Castelli Romani.

20/7/1857: Lorenzo Fortunati, un insegnante con la passione per l'archeologia, ottiene licena di scavo al III miglio della via Latina dal Ministero del Commercio, Belle Arti, Industria e Agricoltura.

20/7/1857: Lorenzo Fortunati, un insegnante con la passione per l'archeologia, ottiene licena di scavo al III miglio della via Latina dal Ministero del Commercio, Belle Arti, Industria e Agricoltura.

22/4/1897: Umberto I subisce un attentato sulla Via Appia nei pressi dell'Ippodromo di Capannelle.

14/2/1945: Con delibera della Giunta Municipale n. Viene nominata via dei Cessati Spiriti, «Il tratto di Via Appia Nuova che, in seguito alla rettifica del percorso di detta strada, è venuto a formare una strada a sè stante che, dipartendosi da Via Appia Nuova, quasi di fronte al Motovelodromo, e precisamente al numero civico 618, va a raggiungere nuovamente la stessa Via Appia Nuova alla località Arco di Travertino.»

1969: Il Giornale d'Italia trasferisce la sede da palazzo Sciarra ad uno stabilimento sull'Appia nuova.

  Monumenti

Monumenti a Via Appia Nuova, Roma

  Link Locali ed attività Via Appia Nuova, Roma


torna ad inizio pagina
torna ad inizio paginahome page trovavisite e passeggiatemeravigliemonumentieventigastronomialinkstradenewscondividi paginaricerca
Info.roma.it è un progetto sostenuto dai soci e dalle Donazioni. Contribuisci al suo sviluppo! Cf 97455510582     Ringraziamenti   Privacy policy

Prenotazione visita guidata