Storia

Storia Via Cassia, Roma

Cronologia

4/6/1944: Un autocarro tedesco proveniente da via Tasso e carico di 14 prigionieri non riesce a proseguire la sua fuga verso il Nord per un guasto. Tutti i prigionieri sono fucilati sul posto all'altezza de La Storta: Bruno Buozzi, il generale Piero Dodi, i tenenti Eugenio Arrighi e Saverio Tunetti, Lino Eramo e il capitano Enrico Sorrentino del FMC, Vincenzo Conversi, Edmondo Di Pillo, Borian Frejdrik di una formazione Matteotti, Luigi Castellani, Libero De Angelis, Alberto Pennacchi, il maggiore Alfio Brandimarte, il capitano inglese John Armstrong.

14/7/1946: Durante una un'esercitazione, due bombardieri Baltimore si scontrano e precipitano al 13 chilometro della via Cassia. Morti sei aviatori italiani.

4/6/1949: Inaugurato il monumento ai caduti dell'eccidio del 4 giugno 1944. Una targa a Via Cassia angolo Via Giulio Galli, ed un memoriale nel luogo dell'eccidio.

  Monumenti

Monumenti a Via Cassia, Roma

  Link Locali ed attività Via Cassia, Roma


torna ad inizio pagina
torna ad inizio paginahome page trovavisite e passeggiatemeravigliemonumentieventigastronomialinkstradenewscondividi paginaricerca
Info.roma.it è un progetto sostenuto dai soci e dalle Donazioni. Contribuisci al suo sviluppo! Cf 97455510582     Ringraziamenti   Privacy policy