Storia

Storia Via Francesco Crispi, Roma

Cronologia

1598: L'oratoriano spagnolo Francesco Soto, con il sostegno della contessa Fulvia Sforza di Santa Fiora, avvia la costruzione del primo monastero romano delle Monache Carmelitane Scalze di Santa Teresa d'Avila, nella zona presso via Sistina denomita ad Capita Domorum. La comunitÓ Ŕ inizialmente composta da 10 suore.

8/1/1913: Durante la notte, crolla il muro perimetrale fatto costruire dalla SocietÓ Italiana per Imprese Fondiare per sostenere il terrapieno del giardino al confine con il Museo artistico Industriale ed il Convento delle Suore Carmelitane scalze. A seguito del forte smottamento, crolla il palazzo di Via del Tritone 87, seppellendo tutti i suoi abitanti nel sonno.

24/1/1944: Attacchi dei GAP nel corso della mattina ad autocarri tedeschi in via del Tritone e in via Francesco Crispi, nel pomeriggio un'autocolonna in via Barberini.

4/3/1971: Attivata la Corsia Preferenziale sull'itinerario piazza Esquilino, via Cavour, via Panisperna, via Milano, via F. Crispi, via Sistina, via Quattro Fontane, via De Pretis, piazza Esquilino.

Monumenti

Monumenti a Via Francesco Crispi, Roma

Link Locali ed attività Via Francesco Crispi, Roma