Storia

Storia Via del Mandrione, Roma

Cronologia

19/7/1943: Bombardamenti alleati devastano i quartiere popolari di San Lorenzo, Marranella, Pigneto e Torpignattara. Oltre l'ingente numero di vittime civili, sono gravemente danneggiati la Basilica e il Quadriportico del verano; il sepolcro romano dei Pomponia; l'Istituto farmaceutico Serono al Pigneto; lo stabilimento Snia Viscosa a Via Prenestina (insieme al vicino Mausoleo del Torrione Prenestino). Distrutte anche le vetrate dell'Ara Pacis, precedentemente rimosse dalla teca e immagazzinate (per sicurezza) in un edificio del quartiere San Lorenzo. Gli svollati realizzano alloggio di fortuna sfruttando gli archi degli Acquedotti da Porta Maggiore fino al Mandrione.

19/9/2019: Nel corso di uno scavo nel cantiere Italgas - Barci engineering in via del Mandrione, viene scoperto un cippo acquario, in perfetto stato di conservazione e ancora infisso nella posizione originaria. Era uno dei cippi numerati posti ad intervalli regolari lungo gli acquedotti per delimitarne l'area di rispetto.

Monumenti

Monumenti a Via del Mandrione, Roma

Link Locali ed attività Via del Mandrione, Roma