Storia

Storia Piazza Colonna, Roma

Cronologia

7/8/1660: Chirografo papale che conferisce ai maestri di strade piena autoritÓ di rettificare, allargare e liberare da ingombri strade e piazze, espropriando e demolendo a tal fine, in tutto o in parte, palazzi e case; il decreto inoltre convalidava retroattivamente le demolizioni giÓ intraprese, in particolare in piazza Colonna, in piazza del Collegio Romano, in piazza Venezia, lungo la via del Ges¨ e lungo il Corso.

1868: La Cassa di Risparmio acquista la proprietÓ dell'Ospedale di San Giacomo a Piazza Sciarra, con l'intento di demolirla e costruirvi al suo posto la propria nuova sede. Il CaffŔ Veneziano trasloca a Piazza Colonna 202, nei locali giÓ usati dal CaffŔ del Giglio.

/10/1870: Alessandro Ricci, gestore del nuovo caffŔ Veneziano a Piazza Colonna, trasferisce l'attivitÓ al CaffŔ Nuovo, al pian terreno di Palazzo Ruspoli al Corso.

18/10/1870: I fratelli svizzeri Ronzi e Singer prendono in gestione i locali del nuovo CaffŔ Venziano a Piazza Colonna. Con la nuova gestione il locale affianca anche pasticceria e ristorazione.

5/7/1885: La Banda delle Guardie Capitoline esegue il primo Concerto Comunale di Roma a Piazza Colonna.

30/10/1886: La SocietÓ Anglo Romana effettua a Piazza Colonna, il primo esperimento di illuminazione pubblica con corrente elettrica. La corrente (monofase a 2000 Volt) proviene dalla Centrale elettrica a vapore realizzata presso le sue Officina a gas a Via dei Cerchi.

1889: Demolizione di Palazzo Piombino.

6/2/1889: La SocietÓ Anonima Italiana Omnibus, Tramways e Trasporti, promossa dal comm. Desiderio Baccelli inaugura la tratta che collega piazza Montanara - piazza Mignanelli.

1896: Nel portico di Palazzo Wedekin apre il CaffŔ Sommariva.

1903: Apre un nuovo punto vendita dei Biscotti Gentilini a via Volturno 14 e piazza Colonna 362.

24/4/1904: Il Presidente della repubblica francese ╔mile Loubet, arriva in visita a Roma accompagnato dal ministro degli Esteri DelcassÚ. Viene accolto al Quirinale da re Vittorio Emanuele III di Savoia. Sul sito del demolito Palazzo Piombino viene realizzato un giardino posticcio.

21/3/1911: La AATM inaugura la linea III da piazza Colonna a piazza Santa Croce in Gerusalemme.

25/3/1911: Inaugurazione del Teatro Frattini, padiglione provvisorio realizzato per l'expo del 1911 nel vuoto lasciato dal demolito Palazzo Piombino.

26/4/1911: La AATM inaugura la II linea, da piazza Colonna alla stazione Termini (piazza dei Cinquecento).

24/6/1911: La AATM inaugura la linea I da piazza Colonna a piazza della Regina.

1915: Nuove demolizioni per la costruzione della Galleria Colonna. Scompare il Palazzo Lanci Bonaccorsi.

21/9/1922: Inaugurazione della Galleria di Piazza Colonna.

5/7/1925: Cessano i concerti della Banda delle Guardie Capitoline a Piazza Colonna.

1928: Il CaffŔ Cillario viene fatto sgombrare dai locali a Palazzo Chigi.

2/6/1937: La Galleria di Roma si trasferisce da Via Veneto a Palazzo Wedekind. Il governatore Giuseppe Bottai visita la prima mostra, Omaggio a sedici artisti italiani (fra gli altri, Boccioni, CarrÓ, Modigliani, Casorati, de Chirico , Morandi, Ferrazzi, Martini, Severini, Sironi). Dario Sabatello Ŕ il nuovo direttore.

/1/1940: La Galleria di Roma si trasferisce da Palazzo Wedekind al Teatro delle Arti, all'interno del Palazzo della Confederazione Professionisti e Artisti. Nella prima mostra espongono Renato Guttuso, Virgilio Guzzi, Luigi Montanarini, Orfeo Tamburi, Alberto Ziveri e Pericle Fazzini.

10/10/1947: Violenti scontri a Piazza Colonna, durante il comizio conclusivo della campagna elettorale del MSI.

1978: Il CaffŔ Ronzi e Singer a piazza Colonna cessa l'attivitÓ.

4/12/2003: Inaugurazione della rinnovata Galleria di Piazza Colonna dedicata ad Alberto Sordi.

Monumenti

Monumenti a Piazza Colonna, Roma

Link Locali ed attività Piazza Colonna, Roma