Storia

Storia Largo di Torre Argentina, Roma

Cronologia

6/2/1875: Raffaele Sonzogno, direttore del giornale la Capitale, viene ucciso con tredici coltellate mentre si trovava in redazione a via dei Cesarini (attuale largo di torre argentina). L'assassino viene subito identificato come Pio Frezza, detto lo Spaghetto per la sua magrezza, un piccolo delinquente trasteverino.

13/9/1928: Mussolini dichiara la non edificabilitÓ nell'area di Largo Argentina, in seguito a ritrovamenti archeologici.

21/4/1929: Mussolini innaugura l'area archeologica di Largo Argentina.

19/6/2012: Iniziano i lavori per lo spostamento del capolinea della linea 8 da Largo di Torre Argentina a Piazza San Marco, nei pressi di piazza Venezia.

Monumenti

Monumenti a Largo di Torre Argentina, Roma

Link Locali ed attività Largo di Torre Argentina, Roma