Storia

Storia Piazza Bainsizza, Roma

Piazza

Cronologia

1/12/1919: In previsione dell'assorbimento delle numerose linee della SRTO, la ATM (Azienda Tramvie Municipali) apre il nuovo deposito dei mezzi al quartiere Della Vittoria.

1/12/1926: La linea tramviaria 46 Ŕ prolungata ad entrambi gli estremi (da piazza Indipendenza al Policlinico e dal capolinea al quartiere Trionfale a piazza Bainsizza). La 25 Ŕ prolungata da piazza Barberini a via Piemonte. La 10 Ŕ sdoppiata nella 10 nero (che mantiene l'attuale itinerario) e nella 10 rosso (che limiterÓ il percorso tra l'Acqua Bullicante ed il Ministero delle Finanze, per le vie XX Settembre, Pastrengo, Cernaia e Volturno).

7/11/1943: La polizia fascista e reparti tedeschi bloccano le strade tra le piazze Mazzini e Bainsizza alla ricerca di renitenti alla leva e al lavoro obbligatorio, di ebrei e antifascisti.

21/7/2021: Posa della prima pietra del Monumento al Marinaio caduto, in piazza Bainsizza. Alla cerimonia hanno preso parte la ministra per le Politiche giovanili, Fabiana Dadone, la sindaca di Roma Virginia Raggi, la Sottosegretaria alla Difesa, Stefania Pucciarelli e i vertici della Marina Militare.

17/3/2022: Inaugurazione del monumento ai Marinai d'Italia a piazza Bainsizza. Presenti il capo di Stato maggiore della Difesa, l'ammiraglio Giuseppe Cavo Dragone, il sindaco Roberto Gualtieri e ammiraglio Pierluigi Rosati, presidente dell'associazione nazionale Marinai d'Italia.

Monumenti

Monumenti a Piazza Bainsizza, Roma