Storia

Storia Via del Tritone, Roma

Cronologia

29/9/1624: Consacrazione della chiesa dei Santi Angeli Custodi al Tritone.

1873: Il Sindaco Luigi Pianciani incarica l'ing. Alessandro Viviani di progettare il primo piano regolatore di Roma Capitale. Viene programmata l'urbanizzazione dei Prati di Castello, Castro Pretorio, Testaccio ed Esquilino. Attraverso ampie demolizioni nel centro storico, viene prevista la realizzazione di nuovi ampi assi stradali: Corso Vittorio Emanuele, via del Tritone, via Arenula, via Cavour e alcuni tratti dei lungotevere. Dopo un anno, il nuovo sindaco Venturi, sospende le iniziative di esproprio e non perfeziona l'approvazione del piano.

1880: La fontana abbeveratoio di Piazza Barberini viene smontata per motivi di intralcio alla viabilitā e spostata nei magazini comunali.

19/5/1882: La commissione del Piano Regolatore, dopo 5 mesi di studi, presenta al Consiglio Comunale la relazione dal titolo "Piano edilizio Regolatore e di ampliamento della cittā di Roma in relazione alla legge sul concorso dello Stato nelle opere edilizie". La commissione apportata diverse modifiche rispetto alle proposte formulate dal Piano Regolatore del 1873 (approvato ma mai reso operante in termini di legge), ad esempio predisponendo precise indicazioni rispetto al tracciato della via che da piazza Venezia conduceva al Tevere ed al Vaticano (l'attuale Corso Vittorio Emanule II).

20/6/1882: Il Consiglio Comunale adotta il Piano regolatore redatto dall'ing. Viviani, sostanzialmente identico a quello del 1873 con alcune modifiche. Progetto per la realizzazione di una strada che colleghi via Cavour con il Quartiere Esquilino (via Giovanni Lanza).

8/11/1883: Viene definitivamente approvato il nuovo Piano Regolatore di Roma.

1885: Per la realizzazione di via del Tritone, attraverso l'allargamento di via della Stamperia, sono demoliti parti dei Palazzi del Bufalo, Cornaro e Poli. I dipinti del Casino ninfeo del Bufalo, vengono staccati e trasferiti alla pinacoteca del Campidoglio.

1889: Durante i lavori di costruzione del Palazzo all'angolo tra Via del Tritone e via dei Due Macelli, si scoprono vestigia d'una piccola chiesa od oratorio cristiano.

10/6/1901: Il geografo Giovanni De Agostini, fratello dell'esploratore salesiano Alberto Maria, fonda a Roma l'Istituto Geografico De Agostini, col duplice proposito di dotare l'Italia di un vero e proprio Istituto geografico privato e di propagare l'interesse per la geografia fuori dagli ambienti scientifici. Poco dopo tempo pubblica come primo volume l'Atlante scolastico moderno e decide di aprire una sede di rappresentanza a via della Stamperia 64-65.

1907: A via del tritone 141 apre la Camiceria Bazzocchi.

14/6/1907: Il Consiglio Comunale di Roma Delibera sulla toponomastica delle strade vicino al nuovo edificio della Camera: Via del Parlamento, mantenendo i preesistenti nomi di Via della Missione e Via del Giardino (Theodoli), Largo dell'Impresa. Nel quartiere dei Ferrovieri presso Santa Croce in Gerusalemme: Vicolo di Porta Maggiore, Via Sessoriana, Via Germano Sommeiller, Via Sebastiano Grandis, Via Saverio Grattoni. Nel quartiere della Cooperativa Case ed alloggi per impiegati: Piazza Caprera; Via delle Alpi; Via degli Appennini. Denominazione di nuove strade: Via Po; Via Aniene; Via Luisa di Savoia; Via Giuseppe Zanardelli; Via del Teatro Costanzi (oggi parte di Via del Viminale); Largo Carlo Goldoni; Via Carlo Sturbinetti. Soppresse: Via Cacciabove (assorbita da Via del Tritone); Via Ericina (assorbita da Via Collina); Piazza dei Cappuccini (assorbita dalla nuova strada di Via Veneto); Via di Sant'Isidoro č accorciata.

8/1/1913: Durante la notte, nel Convento di San Giuseppe a Capo le Case cede il muro di sostegno del terrapieno del giardino. Crolla il palazzo di Via del Tritone 87, seppellendo tutti i suoi abitanti nel sonno.

1927: Su consiglio dell'architetto Gino Venturi, viene realizzato un nuovo allargamento di circa 20 metri di via del Tritone tra via della Stamperia e via dei Due Macelli. Viene demolita la chiesa degli Angeli Custodi, insieme all'attiguo Palazzo Alberoni, per il completamento dei lavori di allargamento dell'ultimo tratto di via del Tritone il cui prolungamento verso via del Corso era stato giā predisposto il secolo precedente nel Piano Regolatore del 1873 e confermato in quello successivo.

1937: La AS Roma cambia sede da Via Monterone 2 a Via del Tritone 125.

24/1/1944: Attacchi dei GAP nel corso della mattina ad autocarri tedeschi in via del Tritone e in via Francesco Crispi, nel pomeriggio un'autocolonna in via Barberini.

1952: La AS Roma cambia sede da Via del Tritone 125 a Via del Quirinale 31.

12/10/2017: Inaugurazione della nuova Rinascente a Via del Tritone.

Monumenti

Monumenti a Via del Tritone, Roma

Link Locali ed attività Via del Tritone, Roma